C'era una volta Hollywood... e un futuro passato

[voto: 7.7/10] [attenzione spoiler] Quentin Tarantino ormai è una leggenda vivente. Dopo Stanley Kubrick non ci ricordiamo altri registi il cui nome poteva trascinare folle di persone nella sala cinematografica a prescindere dagli attori, dal genere di film e dalle recensioni. È “solo” il suo nono film, non considerando ovviamente l’episodio di Four Rooms da lui diretto e considerando Kill Bill I e II come un unico film. Ecco, forse possiamo proprio mettere il doppio film girato con la sua musa più famosa, Uma Thurman, come uno spartiacque della sua carriera. Prima di allora era considerato un grandissimo regista di genere ma snobbato da chi va al cinema solo per “roba seria”, come si suol dire. Dopo Kill Bill invece il nome del regista è un richiamo sufficiente per far correre in […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , , , ,

About: Il Signor Diavolo

[Voto 8,2/10]  [attenzione spoiler]  Che Pupi Avati con l’horror ci sapesse fare è chiaro a chiunque abbia visto “La casa delle finestre che ridono”, indimenticabile cult del 1976 che insieme a “Profondo Rosso”, “Suspiria” di Dario Argento e “Non si sevizia un paperino” di Lucio Fulci rappresentano il meglio della produzione horror italiana degli anni settanta. Se il suo ritorno al genere con “Il nascondiglio” (2007) aveva lasciato un po’ perplessi, con questo “Il Signor Diavolo” invece colpisce nel segno e regala (come aveva già fatto Guadagnino lo scorso anno) una lezione di cinema in un momento in cui Hollywood ci sembra troppo concentrata nel proporre film horror con trame così scadenti che effetti speciali e “scene buh!” non possono mai compensare (lo diciamo attendendo il secondo capitolo di It con trepidazione). […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , ,

X-Men Vs Avengers: 1 a 1

[attenzione: spoiler vari] Ogni generazione ha i suoi miti, e sebbene molti siano ormai trasversali quelli che nascono o esplodono durante la propria giovinezza sono quelli a cui si resta affezionati. Così per la nostra generazione di lettori di fumetti (quando ancora Lucca Comics non era l’evento culturale che muoveva più soldi in Italia) uno dei miti indissolubili sono di certo gli X-Men di Chris Claremont e i suoi immediati successori. Se la Marvel cominciava ad accusare un po’ di stanchezza dopo essere stata autrice del rilancio dei comics negli anni ’60 grazie a Spider Man, I Fantastici Quattro ed Hulk il suo rilancio lo deve proprio agli x-men, ovvero homo sapiens superior, mutanti con nuove capacità e per questo reietti della società. Quindi non solo super-eroi con super-problemi (esistenziali e non) […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , ,

About: Intrigo Italiano

Carlo Lucarelli è di certo uno dei migliori giallisti italiani contemporanei, anche se la definizione di giallista per lui va molto stretta, vista la vastità e la varietà della sua produzione. Noto ai non più giovanissimi per il suo bellissimo programma su Rai 3, “Blu notte – Misteri d’Italia” in cui ripercorreva i delitti e i misteri del nostro paese dal dopo guerra in poi e, più recentemente, per le trasmissioni su Radio Deejay (Dee Giallo) e su SkyArte (Muse Inquietanti) in cui si occupa sempre di “misteri” reali, Carlo Lucarelli è soprattutto uno scrittore molto prolifico di cui risultano sulla sua pagina di Wikipedia ben 46 libri di narrativa pubblicati (racconti contenuti in qualche antologia inclusi) e 17 saggi sulla criminalità e storici.  Intrigo Italiano è una storia appartenente al ciclo […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , ,

PROLETKULT – Era solo il preludio, compagni!

“Un romanzo dei Wu Ming sulla rivoluzione russa è come un libro di Mozart sulla musica” Con queste aspettative abbiamo iniziato qualche giorno fa la lettura del nuovo romanzo del collettivo di scrittura bolognese. Del resto come non avere aspettative quando si parla degli autori di Q, L’armata dei sonnambuli, Asce di guerra, 54 e Manituana? Il problema è che quando si parte così spesso si rimane delusi. Non questa volta. I primi capitoli di un romanzo wuminghiano ci lasciano sempre spiazzati. Anche se conosciamo bene i loro lavori precedenti non abbiamo mai quella sensazione del “Che bello sono ritornato a casa!” come ci capita in genere con i nostri (altri) autori preferiti come Nick Hornby o Stephen King; ci capita invece di pensare “Ma dove vogliono andare a parare questa volta?”. […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , ,

About: Istruzioni per diventare fascisti

  L’ultimo libro di Michela Murgia è stato oggetto di  critiche da destra e sinistra. In realtà non proprio il libro ma “il fascistometro” che è solo l’ultima parte di esso ed è stato messo on line sul sito dell’Espresso. I suoi risultati hanno sconvolto sinceri democratici, indignato i non democratici nero o rossobruni che siano e non sono mancate invettive dalla sinistra radicale (o pseudo tale)  che ha catalogato tutto come un esercizio radical-chic totalmente inutile. Aver riunificato tutto l’arco (in)costituzionale è già un primo risultato di ragguardevole successo per Michela Murgia. Ma cominciamo dal principio. Per chi come noi ha fatto la fatica, sempre più rara al giorno d’oggi, di leggere il libro prima di parlarne (“Istruzioni per diventare fascisti” di Michela Murgia, Einaudi, 112 pag., € 12,00) risulta evidente […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , ,

Review: la seconda guerra civile americana

Nel tornare a guardare un film di venti anni prima si corre sempre il rischio di rovinarsi dei ricordi piacevoli. Il tempo passa molto velocemente nella cinematografia e spesso i ritmi che siamo abituati a seguire nelle visioni recenti sono molto diversi da quelli di decenni prima per l’appunto. Viceversa, ci sono film che ti sorprendono per la loro grandezza intuitiva degli autori che hanno anticipato tantissimo tematiche oggi al centro della discussione. Joe Dante (noto ai fans dell’horror per “L’ululato” e “I gremlins”) in questo suo piccolo capolavoro, che potremmo definire con un parallelismo neanche troppo azzardato un “Dottor Stranamore” in cui il nemico è interno agli Usa. La trama infatti vede l’Idaho dichiarare la secessione dagli Usa. Perché? Perché non vuole ospitare  un centinaio di bambini pakistani, salvati da un’organizzazione […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , , ,

About: la fine della ragione

Roberto Recchioni per gli amanti dei fumetti è un nome che non può lasciare indifferenti. Sceneggiatore e disegnatore di talento, è curatore di Dylan Dog dopo il ritiro dalle scene di Tiziano Sclavi. Nella popolarissima serie della Bonelli ha firmato la memorabile storia “Mater Morbi” pubblicata e ripubblicata in tutto il mondo, ma qui in Italia nota per aver scatenato le ire di Eugenia Roccella & co. (medaglia da appuntarsi al petto, quindi) per aver trattato il tema dell’eutanasia in modo fuorviante (secondo la senatrice ovviamente, in realtà in modo gotico, poetico e perfettamente ragionevole e lo possiamo dire perché noi i libri e i fumetti preferiamo leggerli e non proibirli). Recchioni torna ad affrontare in questo graphic-pamphlet, come l’ha definito qualcuno, temi scomodi, ovvero il crescente sentimento antiscientifico italiano. E in […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , ,