Calcio, razzismo e ignoranza ora basta davvero

Il disgusto che c’è intorno al calcio italiano, anche da parte di chi come noi l’ha praticato e seguito per anni, è sempre più giustificato e diffuso. Stadi vuoti anche nei casi di squadre neo promosse in serie A, partite delle serie inferiori inguardabili e spesso accomodate come hanno spesso dimostrato tante inchieste giudiziarie, giocatori strafottenti che promettono fedeltà ad una maglia solo fino a quando non arriveranno offerte migliori. In termini di titoli internazionali poi, exploit del 2006 a parte, negli ultimi venti anni il calcio italiano è riuscito a portare a casa solo 4 dei dei quaranta titoli assegnati fra Europa League e Champions League. Curve sempre più piene di razzismo e violenza nonostante tutti i provvedimenti presi che hanno avuto solo l’effetto di allontanare le famiglie dagli stadi (forse […]

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

About: storie di semola e semplicità

Conosciamo Damiano Meo da diversi anni ormai, ovvero da quando aveva  accettato il nostro invito per presentare il lavoro realizzato insieme a Giuseppe Ciulla e approdato nel libro “Ai confini dell’impero” (Ed. Jacabook 2011) di cui lui aveva curato la parte del reportage fotografico. Giuseppe Ciulla poi aveva realizzato un altro libro di indagine che abbiamo apprezzato molto ovvero “Un’estate in Grecia” (Ed. Chiarelettere, 2013) e non perché era una guida alle spiagge elleniche ma perché esplorava la Grecia come un altro confine dell’impero, ovvero la UE, che non era stato preso in esame nel libro precedente. La esplorava da quel fiume Evros che divide la Turchia da “noi europei” alle comunità autonome di Volos, al monte Athos ad Atene, la città non la necropoli. Conoscendo Damiano personalmente e conoscendo la su […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , ,

Basta con le bufale sui migranti

In un paese in cui l’analfabetismo funzionale sfiora il 70 percento secondo le ultime previsioni tutto è possibile. Lo sa bene chi, come Roberto Saviano prova ad esprimere solidarietà a una povera ragazza ivoriana di vent’anni morta in un Cie per embolia passando ore senza che nessuno si accorgesse che stava male. La pagina dello scrittore campano in pochi minuti si è riempita dei commenti dei webeti che ben istruiti da Salvini e xenofobi vari tuonano contro di lui starnazzando “Prima gli Italiani!”. A questo punto è doveroso rintracciare i dati reali, ce la facciamo grazie a qualche blogger e qualche testata giornalistica minore che invece di ospitare l’analisi chilometrica dell’ottuagenario di turno pubblica i dati forniti dall’Unhcr e dall’Istat. Innanzitutto, prima gli Italiani! Quanti sono i senzatetto in Italia? Circa 50mila… […]

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

Il razzismo non è scienza. Intervista a Guido Barbujani

Guido Barbujani è un genetista e scrittore italiano. Ha lavorato alla State University of New York a Stony Brook (New York), alle Università di Padova e Bologna, e dal 1996 è professore di genetica all’Università di Ferrara

articoli, filosofia e scienza   |   Tags: , , , , ,

Tollerare o non tollerare, questo è il dilemma

Il 13 Dicembre 2011 Gianluca Casseri ha assassinato due senegalesi per ragioni che, a quanto ci è attualmente dato di sapere, possono essere ricercate solo nel razzismo e nella xenofobia. Non si è trattato infatti di una lite degenerata ma di un gesto studiato e per di più ripetuto;

articoli, riflessioni   |   Tags: , , , , , ,

Partiamo da una constatazione: le razze umane esistono? No e sì. No: dal punto di vista biologico è chiaro ormai da cinquant’anni che nell’uomo non esistono gruppi distinti, simili a quelli che in altre specie chiamiamo razze. Possiamo raggruppare gli umani in tanti modi (per esempio mettendo insieme quelli che hanno la pelle di colore simile, o quelli che hanno lo stesso gruppo sanguigno), ma questa classificazione non ci permette di prevedere poi come si raggrupperanno se consideriamo altri caratteri (per esempio la tendenza a diventare calvi, o la capacità di digerire il latte da adulti). Non siamo tutti uguali, anzi. Ma siamo così diversi che non riusciamo a suddividere l’umanità in gruppi distinti e non arbitrari. Ma anche sì: le razze esistono e sono nella nostra testa: nel modo in cui […]

blog   |   Tags: , , ,

Si dice che il battito d’ali di una farfalla che si trova in Australia possa scatenare un uragano in America. Ovviamente è solo un’iperbole, che illustra però molto efficacemente quali enormi reazioni a catena si possano determinare con ogni parola, ogni piccolo gesto, ogni azione apparentemente innocua. Figuriamoci cosa può accadere quando parole, gesti e comportamenti sono messi in atto non da persone sconosciute ma da amministratori dello Stato, da Parlamenti, da persone in vista, dai giornali, dai mezzi di comunicazione. I pubblicitari conoscono bene il fenomeno, e sono disposti a pagare anche milioni di euro per far si che un divo particolarmente ammirato possa sorseggiare un determinato aperitivo o utilizzare un determinato gestore telefonico. Perché sanno che verrebbe inevitabilmente imitato, persino oltre le stesse intenzioni dei pubblicitari! Recentemente, il parlamento italiano […]

blog   |   Tags: ,

Un paese impazzito

Pubblicato da

a volte, con tutta la buona volontà, non si riescono proprio a trovare le parole per commentare certe notizie… da indymedia Vigili urbani sequestrano le coperte ai senza dimora Redattore Sociale – Dire, 14 ottobre 2008 Firenze, il racconto dell’associazione Aurora: "La polizia municipale ha sequestrato e distrutto le coperte da noi distribuite a 50 rom alla stazione di Santa Maria Novella". Per loro anche multe di oltre 165 euro. La polizia municipale ha ritirato a 50 rom romeni le coperte che un’associazione di volontariato aveva fornito loro. L’episodio è accaduto la notte del 7 ottobre a Firenze, nei pressi della stazione Santa Maria Novella. A riferirlo sono i volontari dell’associazione fiorentina L’Aurora Onlus che hanno fornito le coperte ai nomadi che da mesi dormono al freddo nei pressi di Piazza Adua, […]

blog   |   Tags: , , ,