Pestaggi, torture, violenze. Pedofilia. Per almeno 40 anni i bambini del coro delle voci bianche della cattedrale di Ratisbona in Baviera hanno subito di tutto da alcuni dei loro educatori. In 231 sono stati sottoposti ad abusi di ogni genere al buio delle stanze della storica istituzione fondata nel 975 e diretta per 30 anni fino al 1994 da mons. Georg Ratzinger, fratello del papa emerito Benedetto XVI. Sono le conclusioni dell’inchiesta commissionata dalla direzione del Coro nel 2010 all’avvocato Ulrich Weber rese note venerdì 8 gennaio durante una conferenza stampa a Ratisbona. La notizia è velocemente rimbalzata dall’Europa negli Stati Uniti, dove il New York Times è uscito con un importante articolo, ma senza passare per l’Italia. Nessuna delle grandi testate nostrane le ha degnato la giusta attenzione. Non il Corriere, […]

articoli, riflessioni   |   Tags: , , , ,

Il giorno in cui Benedetto XVI ha annunciato al mondo le sue dimissioni cadeva anche l’anniversario della firma dei Patti Lateranensi e della prima apparizione della Madonna di Lourdes. Alla notizia già sufficiente in se ad accendere la pirotecnica fantasia dei giornalisti si sono aggiunte quindi due ricorrenze che riguardano ambedue la Chiesa cattolica, di fatto una vera manna dal cielo per coloro che vedono ovunque complotti, cospirazioni e significati nascosti.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Bye bye mister vatican pie!

Ci sono cose più rare della morte di un papa e una di queste è l’abdicazione di un papa. Per ritrovare l’ultimo papa a rinunciare volontariamente al trono occorre risalire a Gregorio XII che ha abdicato nel 1415 a seguito delle vicende avignonesi, stiamo parlando quindi di quasi 600 anni fa. Le imbarazzanti reazioni dei politici in piena campagna elettorale tracciano il solco per la consueta inondazione di commenti banali e profusi in salamelecchi, ci aspetterano poi gli editoriali dei vaticanisti che ci illustreranno la magnificenza di un gesto rivoluzionario.

articoli, blog   |   Tags: , , ,

Ci sarebbe da ridere come matti, e probabilmente altrove lo fanno, se questi individui non influenzassero direttamente la preparazione culturale di larghe fasce della società. Il fine teologo e indiscusso capo del cattolicesimo corregge e smentisce se stesso nel giro di neanche un anno su un tema che solo ad un occhio disattento può sembrare marginale, cioè quello della Sindone di Torino. Se nel corso del 2010, anno della sua ostensione (o forse sarebbe più corretto dire ostentazione) aveva provato a smorzare le polemiche tra scettici e sindonologi (ricordiamo che l'anno scorso è stato anche quello della presentazione della “seconda sindone” realizzata dal prof. Garlaschelli) definendola più volte un icona, nell'anticipazione del suo nuovo libro di (dis)informazione sulla figura del Cristo, la definisce a chiare lettere una reliquia compatibile con le descrizioni […]

blog   |   Tags: , , ,

La valanga pedofilia sta stravolgendo la Chiesa cattolica in tutto il mondo. La stampa straniera non lesina accuse e, come nel caso del settimanale tedesco Der Spiegel, richieste di dimissioni del Papa. E in effetti, un capo di Stato travolto da uno scandalo di queste dimensioni, accusato di essere a conoscenza e di aver coperto numerosi casi di pedofilia di preti che, nel segreto pontificio, hanno continuato a perpetrare le loro turpi gesta – l’ultimo caso riguarda un sacerdote tedesco riconosciuto colpevole di abusi su minori  e reintegrato nel lavoro pastorale negli anni in cui Ratzinger era arcivescovo di Monaco – non avrebbe altro scampo se non le dimissioni. Ma qui si tratta del Papa, l’erede al soglio di Pietro, il capo di uno Stato teocratico, la figura tra umano e divino […]

blog   |   Tags: , , ,

  L’enciclica “Caritas in veritate” di Benedetto XVI non aggiunge nulla di nuovo rispetto a quanto ormai conosciamo dell’indirizzo pastorale dell’attuale pontefice. Sorretta da un sostanziale impianto tomistico, è imperniata su quella concezione di umanesimo integrale che già aveva caratterizzato i predecessori Paolo VI e Giovanni Paolo II. Di che si parla? Di verità assoluta, di cristianesimo come “elemento indispensabile alla costruzione di una buona società”, di critica alla “tendenza a relativizzare il vero” e al “sincretismo”. Emblematica, in particolare, l’affermazione secondo cui libertà religiosa non significherebbe indifferentismo religioso. Detto altrimenti, secondo Joseph Ratzinger le religioni non sono tutte uguali. Non solo. “Il discernimento circa il contributo delle culture e delle religioni si rende necessario per la costruzione della comunità sociale nel rispetto del bene comune soprattutto per chi esercita il potere […]

blog   |   Tags: , , , ,

prendiamo dal sito del manifesto Il cardinale Ratzinger e la rivista antisemita Il caso di «Die Aula» Non ci son santi: il pastore tedesco ha un vizietto che, nonostante i tentativi suoi e dei suoi fan, non riesce a nascondere e periodicamente salta fuori. Qualche giorno fa, ai primi di aprile, Rue89, un sito web francese «d’informazione e dibattito sull’attualità» ha messo in rete un articolo sulla collaborazione, nel ’98, dell’allora cardinale Joseph Ratzinger a una rivista dell’estrema destra austriaca, filo-nazista e negazionista. Apriti cielo. Rue89 viene colpita dall’anatema e dall’accusa di volersi accanire ingiustamente con Benedetto XVI. Rue89. Rue89 è un giornale on line nato nel maggio 2007 da ex giornalisti di Libération, Pascal Riché, Pierre Haski e altri, in concomitanza con il secondo turno delle elezioni presidenziali francesi. Il primo […]

blog   |   Tags: , , ,

A poco a poco i nodi stanno venendo al pettine. Questo pontefice, che di fatto è espressione di uno schietto orientamento anticonciliare, non perde occasione per rimarcare il suo segno dottrinario fondamentalista, tridentino. Ovvio che si sia mostrato freddo alla proiezione della sintesi dello sceneggiato televisivo «Paolo VI, il papa nella tempesta», prodotto da RaiFiction e dalla Lux Vide in occasione del trentesimo anniversario della morte di Giovanni Battista Montini (1897 – 1978), salito al soglio di San Pietro nel 1963, cioè in pieno Concilio Vaticano II (si svolse dal 1962 al 1965). Montini fu un pontefice tormentato. Non riuscì ad essere all’altezza di Giovanni XXIII e ad osservare fino in fondo l’intenzione del predecessore di "aprire le finestre per far entrare aria nuova nella Chiesa". Tuttavia, messa a confronto con quella […]

blog   |   Tags: , , , , ,