La lapide per Low

Pubblicato da

La lapide per Low

Il cardinale nonché arcivescovo di Boston, Bernard Low, che coprì e protesse cento e più preti pedofili sottraendoli alla giustizia civile della sua città, divenuto famoso grazie all’inchiesta dei giornalisti del Boston Globe che per ciò si aggiudicò il premio Pulitzer, è morto. La chiesa Cattolica, non dimentica dei suoi meriti, lo onorerà con una sepoltura nella santissima e veneratissima chiesa di Santa Maria Maggiore, che gli dovrebbe assicurare un ingresso in Paradiso addirittura trionfale, accolto dalla banda dei serafini dalle sette paia di ali. Qui, sulla terra, sarà fusa in bronzo una lapide a solenne e futura memoria.   La lapide in bronzo   E’ morto, ahinoi, l’illustre cardinale che tanto amava i cari pargoletti e i preti protettori dei suddetti: adesso gli faranno un funerale.   Domanda un giornalista al […]

articoli, blog   |   Tags: , , ,

Ha fatto scalpore la notizia che riferisce un tipico scherzo escogitato da un gruppo di buontemponi che, armeggiando nei propri blog con opportuni (per qualcuno inopportuni) links, hanno fatto sì che il motore di ricerca Google selezionasse come primo risultato un sito sulla pedofilia quando si inseriva la parola "vaticano". La cosa ha messo non poco in imbarazzo i dirigenti del motore di ricerca, che infatti hanno già provveduto a modificare i risultati delle ricerche in modo da evitare il penoso accostamento fra vaticano e pedofilia, peraltro non particolarmente improprio, dati i temi di attualità. Questo genere di scherzi sfruttano quella che dovrebbe essere la forza di Google, ma che talvolta si rivela una debolezza, e cioè il fatto di premiare con maggiore visibilità la cosiddetta popularity rispetto alla significatività del contenuto. […]

blog   |   Tags:

Ha fatto scalpore la notizia che riferisce un tipico scherzo escogitato da un gruppo di buontemponi che, armeggiando nei propri blog con opportuni (per qualcuno inopportuni) links, hanno fatto sì che il motore di ricerca Google selezionasse come primo risultato un sito sulla pedofilia quando si inseriva la parola "vaticano". La cosa ha messo non poco in imbarazzo i dirigenti del motore di ricerca, che infatti hanno già provveduto a modificare i risultati delle ricerche in modo da evitare il penoso accostamento fra vaticano e pedofilia, peraltro non particolarmente improprio, dati i temi di attualità. Questo genere di scherzi sfruttano quella che dovrebbe essere la forza di Google, ma che talvolta si rivela una debolezza, e cioè il fatto di premiare con maggiore visibilità la cosiddetta popularity rispetto alla significatività del contenuto. […]

blog   |   Tags:

Improvvisamente, il mondo sembra essersi accorto dell'immensa patologia, non certo l'unica, che si cela dietro le scenografiche forme di una religione fondata su una concezione folle e paranoica della realtà, quale il cattolicesimo. Che un prete diventi sempre più spesso uno stupratore di bambini è l'ovvio risultato di una fede fondata sul sacrificio di una vittima innocente. Ecce Agnus Dei, ecce qui tollis peccata mundi…. L'intera teologia cattolica si basa proprio su questo concetto, ovvero che per salvare l'umanità (da che?), era "necessario" che un innocente, però di natura divina, venisse "sacrificato", possibilmente con cruenta dispersione di sangue, affinché la sete di vendetta di suo padre, un certo Jahvé o Geova, venisse definitivamente saziata e non più diretta verso gli umani. Un racconto orribile, osceno, patologico, surreale. Se fosse il delirio di […]

blog   |   Tags:

La Commissione di inchiesta sull’arcidiocesi di Dublino, guidata dal magistrato Yvonne Murphy, accusa il Vaticano di aver ignorato i numerosi casi di pedofilia segnalati dalla stessa arcidiocesi nel 2006. Gli abusi, che sarebbero stati perpetrati dal 1975 al 2004 da 46 sacerdoti, furono anche coperti da quattro arcivescovi irlandesi, che tacquero per non infangare la reputazione della Chiesa. Il Vaticano non avrebbe risposto, secondo la Bbc, ai ripetuti inviti a rendere pubblici i documenti comprovanti gli abusi. Come riporta L’Irish Times di ieri, un portavoce della Santa Sede ha dichiarato che “si tratta di una questione che riguarda la chiesa locale“. La Chiesa continua vergognosamente a coprire chi si macchia del peggior reato si possa commettere: l’abuso dell’infanzia. Insabbia, rimanda, si appella a cavilli di procedure burocratiche (”La richiesta non era andata […]

blog   |   Tags: , , , ,

Don Roberto Berti, ex parroco della Curia di Firenze, è stato condannato per pedofilia dalla Congregazione della dottrina della fede. La sentenza giudica il parroco colpevole di “molestie sessuali e psicologiche su minori” e prevede per lui “la residenza obbligata, in regime di vigilanza, in una struttura fuori dalla diocesi di Firenze per un percorso di recupero spirituale e psicoterapeutico. L’arco di tempo complessivo previsto per portare a termine il programma di recupero sarà di otto anni. In questo periodo don Berti è escluso da ogni attività pastorale. Al termine degli otto anni la Congregazione per la dottrina della fede riesaminerà la situazione, valutando se il cammino di rigenerazione spirituale e psicologica avrà ottenuto i risultati sperati”. In  virtù del perdono cristiano, l’arcivescovo di Firen­ze monsignor Giuseppe Beto­ri scrive nella lettera di […]

blog   |   Tags: , , ,

… in tutta la chiesa cattolica, secondo Mons. Fisichella in una nota puntata di annozero. dal Corriere di Aversa e Giuliano Pedofilia, don Marco Cerullo condannato:  6 anni e 8 mesi E’ stato condannato a 6 anni 8 mesi don Marco Cerullo, il sacerdote di Villa Literno arrestato nel dicembre del 2007 con l’accusa di aver compiuto abusi sessuali ai danni di un ragazzino di 12 anni. Una pena che è andata oltre la richiesta del Pm di condannarlo a 5 anni. Il verdetto di primo grado è stato emesso dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Chiaromonte, che ha disposto anche una provvisionale di 50mila euro, immediatamente esecutiva a carico del sacerdote. Cerullo, che ha chiesto il giudizio abbreviato, all’epoca dei fatti esercitava come vice parroco, […]

blog   |   Tags: , , , ,

Il viaggio di papa Ratzinger in Australia credo sarà ricordato soprattutto per la disinvoltura con la quale (finalmente) si riconosce la catastrofica realtà degli abusi sessuali operati da preti, quasi sempre ai danni di bambini. Dopo anni di omertà, la strategia ratzingeriana cambia: non solo c’è una ammissione totale, ma perfino una indicazione precisa: i preti che commettono questi reati devono essere puniti anche dai Tribunali civili. Se i giornalisti fossero attenti, avrebbero dovuto meravigliarsi di una ammissione così lapalissiana e sottolineare che ammettere questo significa anche ammettere che finora si era portata avanti una politica di assoluta copertura, se non di complicità. Se il papa avesse detto "è ora che i ladri siano processati per furto" certamente si sarebbe notata di più la banalità di una simile affermazione. Ma poiché tutti sanno benissimo che il Vaticano ha delle […]

blog   |   Tags: , , , ,