It's not fair. Note su Dunkirk

Christopher Nolan non ha bisogno che si esalti per l’ennesima volta la sua straordinaria capacità di rileggere i generi – in questo caso il war movie sul secondo conflitto mondiale. Non ha bisogno che si parli ancora della sua maestria nel raccontare storie sfasando i piani temporali, blindandone la tenuta narrativa con meccanismi a orologeria. Tanto meno ha bisogno che si esaltino le sue doti puramente registiche, capaci di rendere claustrofobico un film che si svolge su tre livelli – terra, mare, aria – raccontandoti la stessa storia dalle tre angolazioni con un andamento diacronico, e con un uso dirompente del contrasto tra silenzio e rumore, tra gesto e parola. Sotto questi aspetti Dunkirk è l’ennesimo film di Nolan indimenticabile, nel senso letterale di impossibile da dimenticare, che resta impresso a fuoco nell’immaginario cinematografico, e costringe […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , ,

About: La torre nera

[voto: ng] [attenzione spoiler] Alcune scelte cinematografiche non riusciamo proprio a capirle. Considerato che “Il signore degli anelli” è un opera che consta di tre libri e millecinquecento pagine e “La torre nera” è un opera che consta di otto libri e quasi cinquemila pagine, la domanda è molto semplice. Se i tre film di Jackson di quasi due ore e mezza l’uno, non sono stati sufficienti a raccontare tutta la storia contenuta nei libri di Tolkien, come si può minimamente pensare di raccontare l’opera fantasy di Stephen King in un film di novanta minuti? Ora se questo doveva essere solo un pilota, per una serie di film che sarebbe partita dopo, la cosa poteva avere anche un senso. Ma così come è presentato, come una storia a se stante che “spoilera” […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , ,

About: The War for the planet of the Apes

[voto: 7.9] [attenzione spoiler]  Il terzo capitolo della serie prequel che introduce, finora in maniera egregia, all’indimenticabile “Il pianeta delle scimmie” film del 1968 con Charlton Heston e regia di Franklyn J. Shaffer, prosegue con l’ottima qualità dei primi due episodi, pur cambiando ritmo ed essendo serrato e quindi più riflessivo ed introspettivo. Per chi non conoscesse la trama di questa serie cerchiamo di riassumerla in breve (per coloro che invece non sanno di cosa parla la serie originale non abbiamo invece pietà). Gli studi condotti dalla Gen-Sys per la ricerca contro l’Alzheimer da un giovane scienziato, Will Rodman (interpretato da James Franco) hanno portato a dei risultati ottimi per l’aumento di intelligenza nei primati ma con reazioni di instabilità umorali molto gravi. Quando il programma di Will viene fermato e le scimmie con […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , ,

Com'è umana lei, signora Morte!

Paolo Villaggio è stato uno di quegli attori che hanno segnato i nostri anni. Molti, che in queste ore si dissolveranno come neve al sole lasciando alla retorica della morte il giusto spazio, lo detestavano. Sia perché rappresentava tutto quello che loro avevano paura di essere, sia perché invece avevano colto la terribile critica sociale e antropologica dei suoi personaggi più famosi. Fantozzi e Fracchia sono sicuramente i personaggi che gli hanno dato più successo, difficile distinguerli dirà qualcuno, ma se nel primo (per lo meno nei primi episodi) dominava la critica sociale sotto forma di comicità demenziale, nel secondo era il surreale ad essere preponderante. Nella prima scena del primo Fantozzi, in cui la moglie, la mitica Sig.ra Pina, che telefona all’azienda in cui lavora il marito chiede con voce mesta […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , ,

About: The Witch

Pubblicato da

About: The Witch

[voto 4,5/10] [attenzione spoiler] Cominciamo a vedere questo film con le migliori intenzioni, il rank è ottimo in tutta la triade Imdb-Rotten Tomatoes-Mymovies, ce ne hanno parlato bene, ed è stato anche premiato al Sundance festival che insomma è sempre sinonimo di garanzia. Dopo mezz’ora di film siamo costretti ad andarci a prendere una Red bull, la regia di Robert Eggers è lentissima, non c’è neanche quella sensazione di malessere e inquietudine che dovrebbe esserci per sostenerla. Insomma un film horror può essere lento ed anche lentissimo ma deve avere quel senso di malato disturbante che giustifichi la visione. Insomma lontano anni luce da “The Village” di Shalyman per citare un horror dal ritmo lento ma pure coiunvolgente. La trama poi va oltre il concetto del “già visto”, si parla di streghe […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , ,

About: It Follows

Pubblicato da

About: It Follows

[6.6/10] La critica dei media ha depredato i firmamento dalle stelle per valutare questo film e, sinceramente, ci avevano fatto pensare a qualcosa di diverso, forse meno introspettivo,forse più horror classico. La trama è nota fin dall’uscita del prima trailer: hai fatto sesso con un “maledetto/a”? Adesso scoprirai la sua maledizione. No, l’Aids almeno in prima analisi non c’entra niente, semmai possiamo inserirlo in sede di approfondimento sociologico e psicologico. C’entrano invece i “followers” ovvero “fantasmi”(?) che solo tu che sei maledetto e chi ti ha passato il contagio potete vedere. Ma queste seguono l’ultimo anello della catena, cioè te, finché non ti avranno raggiunto e ucciso (in maniere piuttosto brutta peraltro, insomma “c’hai da morì male” se sei maledetto). Chi sono? Mistero. Perché lo fanno? Mistero. Chi le ha create? Mistero. […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , ,

About: Split

Pubblicato da

About: Split

[voto 7,9/10] – [attenzione spoiler] Ci abbiamo sempre sperato, l’autore di capolavori come “Il sesto senso”, “The Village” e “Unbreakable” non poteva aver per sempre perso il suo tocco magico. Certo, la sua crisi è stata pesantissima, dopo “Lady in the water” e “L’ultimo dominatore dell’aria” che già erano polpettoni inguardabili abbiamo veramente temuto di averlo perso per sempre dopo il terribile “After Earth” che molti giudicano il peggior film di sempre. Ben 14 “Razzie Awards” (gli anti-oscar, ovvero i “premi” per i peggiori film della stagione) nella sua bacheca dal 2006 al 2013 che rischiavano di oscurare per sempre l’oscar per “Il sesto senso”. Poi il timido risveglio dello scorso anno con “The visit”, di certo non memorabile, ma che per lo meno (al di là di terribili leggerezze nella trama) […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , ,

About: Arrival

Pubblicato da

About: Arrival

[attenzione spoiler] [voto: 7.8/10] Dunque, Arrival non è un film sugli alieni. O meglio è un film sugli alieni ma non è ne’ la classica invasione aliena di “Indipendence day” e neanche il classico film sugli alieni buoni e i terrestri tanto cattivi come ET o Starman. Per dirla tutta, se proprio vogliamo trovare un paragone è un aggiornamento filosofico del capostipite: “Incontri ravvicinati del terzo tipo” di Spielberg. “Quindi è un film sugli alieni” direte voi. No. Gli alieni fanno da contorno a tre cose: il tempo, il linguaggio e la morte. Il film si apre con una serie di immagini della vita di Louise Banks (una delle linguiste più brave del pianeta) insieme alla figlia che muore appena adolescente per un male incurabile. E qui c’è un indizio, lasciato dal […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , ,