Eluana è anche nostra figlia. Ci rivolgiamo attraverso questo appello alle massime istituzioni della Repubblica perché ciascuna per la sua parte si impegni a far rispettare una sentenza definitiva ed esecutiva. Perché in Italia il diritto abbia la meglio sui ricatti, le intimidazioni, l’oscurantismo di chi non tiene conto della tragedia di una famiglia, simbolo di altre migliaia di persone che si trovano nella medesima situazione. Eluana è anche nostra figlia. Per aderire firma il nostro appello specificando semplicemente nome, cognome e città ( per firmare l’appello occore mandare una mail a petizione@unita.it )

blog   |   Tags: , , , ,

Due notizie da leggere,  e per ora non commentiamo…. la prima dal sito de la repubblica Il Consiglio di amministrazione della "Città di udine" si è tirato indietro Alla famiglia non resta che il ricorso al tar o chiedere ospitalità a un’altra Regione

blog   |   Tags: , , , , , , , , , , ,

Un barlume di luce e di buon senso nel mondo cattolico…. Dal sito del Corriere della Sera «Non è omicidio né eutanasia. Vorrei che la Chiesa si esprimesse con più prudenza» ROMA — «Quando ci sarà il testamento biologico io disporrò di essere mantenuto in vita finché possibile, perché anche un filo d’erba rende lode al Creatore. Ma non posso volerlo per altri e sono convinto che nel caso di Eluana l’interruzione del trattamento non sia omicidio né eutanasia. Vorrei che le autorità della Chiesa cattolica — alla quale appartengo — si esprimessero con prudenza in una materia che è nuova e ricca di zone grigie»: è l’opinione del teologo Vito Mancuso che insegna all’università San Raffaele di Milano. Professore perché non si tratterrebbe di eutanasia? «Non è eutanasia attiva, in quanto […]

blog   |   Tags: , , , , , , , , , ,

La sentenza della Cassazione sembra aver posto fine alla lunga vicenda giudiziaria di Eluana e Beppino Englaro. Ci sono voluti quasi vent’anni di lungaggini burocratiche e giuridiche ma finalmente nel nostro paese sembra essere riconosciuto il diritto di rifiutare le cure mediche. Qualunque tipo di cure. Cosa stabiliscono le sentenze che hanno assolto Mario Riccio (il medico che ha fatto la volontà di Piergiorgio Welby) e di Eluana Englaro? Semplicemente, la prima, quella di Mario Riccio, stabilisce che il rifiuto di una cura è un diritto costituzionalmente garantito (Art. 32 della costituzione italiana) e il medico che “stacca la spina” a un malato che l’ha esplicitamente richiesto non commette alcun reato. La seconda stabilisce che la richiesta di veder rispettato questo diritto può essere esercitata anche dal tutore legale del malato che […]

blog   |   Tags: , , , , , , , , ,

Il cimitero di Terni risulta sprovvisto di una sala per il commiato civile e di strutture che rendano possibile la cremazione. Crediamo che, alla luce delle profonde trasformazioni sociali verificatesi negli ultimi anni, anche una città come Terni debba, invece, necessariamente rispondere alla nuove sensibilità in materia di esequie laiche, meritevoli di avere la stessa dignità di quelle svolte in un luogo di culto. Vogliamo ricordare, a questo proposito, che il Comune di Firenze ha, ad esempio, messo a disposizione dei cittadini luoghi per ospitare cerimonie o commemorazioni di defunti non di carattere religioso. Con l’atto di indirizzo si chiede di adibire una stanza o una sala a questo tipo di cerimonie e inoltre di realizzare le strutture per la cremazione Considerato, inoltre, che gli animali di affezione sono ormai divenuti a […]

blog   |   Tags: , , , , , , , ,

Mentre ci preoccupiamo tanto delle limitazioni alle libertà personali imposte in paesi come Cuba e Cina, nel nostro paese c’è chi viene condannato per il gravissimo reato di tenere un blog aggiornato. QUI la notizia QUI la petizione on line di Censurati.it   redazione[at]civiltalaica.it

blog   |   Tags: , , , , , ,

troviamo questa notizia in rete e la diffondiamo… l’Europa prima o poi ci salverà dal clericalismo dilagante! dal sito di Costiera (da dove è possibile scaricare il pdf con la sentenza) I preti non potranno più andare a benedire le case per sentenza della Corte Europea dei Diritti Umani. La sentenza rende palese la violazione del diritto di libertà religiosa da parte delle varie confessioni religiose a cominciare dai preti della Chiesa cattolica che, durante il periodo pasquale, si presentano alle case per ‘benedirle’, oppure dei Testimoni di Geova che suonano ai campanelli per fare opera di conversione. La Corte Europea ha affermato che “la libertà di manifestare le proprie convinzioni religiose comporta anche un aspetto negativo, ovverosia il diritto dell’individuo di non essere costretto a manifestare la propria confessione o i propri convincimenti […]

blog   |   Tags: , , , , ,

Volevo richiamare l’attenzione dei frequentatori del blog sulla recente risoluzione n. 1607 del 16 aprile 2008, approvata dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa in materia di accesso all’aborto. Nella risoluzione il Consiglio d’Europa si dice preoccupato per le restrizione imposte in molti Paesi membri all’accesso a servizi sanitari abortivi sicuri, affidabili ed appropriati, mettendo sullo stesso piano limiti legali e le difficoltà pratiche all’effettivo accesso all’aborto. Fra queste ultime il Consiglio d’Europa segnala in primo luogo la mancanza di strutture sanitarie locali adeguate e la carenza di medici che pratichino aborti, situazione tale da minare l’effettività della possibilità di ricorrere all’aborto, pur in astratto prevista. Quel che é più grave, secondo l’organizzazione, é che tali carenze, come il bando totale dell’aborto legale, non si traducono nella limitazione delle pratiche abortive, ma nell’esplosione degli aborti clandestini […]

blog   |   Tags: , , , , ,