Per la serie “al peggio non c’è mai fine” sapete cosa è successo durante la visita del Papa in Sicilia? No, non lo potete sapere se non siete lettori di “Micromega” o de “il Fatto”. A Palermo durante i controlli pre-visita sono stati sequestrati dalla DIGOS e quindi rimossi dalla pubblica vista due striscioni che potevano urtare la sensibilità del pontefice.

blog   |   Tags: , ,

Per la serie "al peggio non c’è mai fine" sapete cosa è successo durante la visita del Papa in Sicilia? No, non lo potete sapere se non siete lettori di "Micromega" o de "il Fatto". A Palermo durante i controlli pre-visita sono stati sequestrati dalla DIGOS e quindi rimossi dalla pubblica vista due striscioni che potevano urtare la sensibilità del pontefice. Sia ben chiaro, come ricorda P.Flores D’Arcais nell’articolo su MM, lo striscione sarebbe stato LEGITTIMO anche se sopra ci fosse stato scritto "abbasso Ratzinger". Questo perchè, IN LINEA PURAMENTE TEORICA, siamo in una democrazia in cui la libertà di espressione è garantita dalla Carta Costituzionale. Ma qui veniamo alle comiche: nel primo striscione della libreria palermitana "Altroquando" c’era scritta l’incredibile minaccia "I LOVE MILINGO"… difficile pensare che questo possa essere un […]

blog   |   Tags: , ,

Qualche tempo fa circolava una leggenda urbana su Benito Mussolini, una leggenda così popolare che qualche maestra elementare la ripeteva persino ai suoi alunni, ovvero che l’italico duce fu tratto in inganno dai suoi generali che lo portavano in giro per l’Italia e gli facevano vedere mille volte le stesse truppe, lui però pensava che si trattava sempre di truppe diverse, sopravvalutò l’esercito a sui disposizione ed entrò in guerra. Viene da credere in questi giorni che l’anziano pontefice J.R. si sia lasciato prendere un poco la mano sopravvalutando le truppe a sua disposizione, del resto nel suo caso, l’impegno profuso dalle associazioni cattoliche per fargli ritrovare la stessa (letteralmente) folla in diverse manifestazioni durante i suoi viaggi non è certo una leggenda urbana. Fatto sta che dopo aver iniziato il viaggio […]

blog   |   Tags: , , , ,

Qualche tempo fa circolava una leggenda urbana su Benito Mussolini, una leggenda così popolare che qualche maestra elementare la ripeteva persino ai suoi alunni, ovvero che l’italico duce fu tratto in inganno dai suoi generali che lo portavano in giro per l’Italia e gli facevano vedere mille volte le stesse truppe, lui però pensava che si trattava sempre di truppe diverse, sopravvalutò l’esercito a sui disposizione ed entrò in guerra. Viene da credere in questi giorni che l’anziano pontefice J.R. si sia lasciato prendere un poco la mano sopravvalutando le truppe a sua disposizione, del resto nel suo caso, l’impegno profuso dalle associazioni cattoliche per fargli ritrovare la stessa (letteralmente) folla in diverse manifestazioni durante i suoi viaggi non è certo una leggenda urbana. Fatto sta che dopo aver iniziato il viaggio […]

blog   |   Tags: , , , ,