Francesco, aspettiamo i fatti

Il nome è un buon segno, per quel che può valere. Apparire al balcone con la croce di ferro e senza stola è un altro buon segno, siamo a due. Non appartiene alla sporca dozzina che la Snap (rete dei sopravvissuti alle vittime dei preti pedofili) aveva indicato come ineleggibili (all’interno di quella c’erano i favoritissimi Scola, Bertone, Oullet e Turkson). Siamo a tre buoni indizi, qualche investigatore dilettante direbbe di avere una prova della bontà del nuovo papa. Purtroppo un’ora dopo la sua apparizione al balcone erano già emerse tutte (?) le macchie della storia del Cardinale Bergoglio: la complicità (o volendo essere buoni il silenzio) con la dittatura argentina, le posizioni omofobe e quelle misogine.

articoli, blog   |   Tags: , ,