La religione come fatto privato La speranza di veder attuata un giorno in Italia una società laica, in cui sia venuta meno la supremazia della religione su ogni altro fenomeno sociale e culturale, poggia validamente sul “principio di laicità”, dichiarato dalla Corte Costituzione come principio supremo dell’ordinamento costituzionale italiano.

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

Credenza e non credenza La nostra Costituzione non tutela esplicitamente il pensiero di chi non crede in alcuna religione, mentre contiene molte norme a garanzia del pensiero religioso e dei culti.

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

Tutela della non credenza e art. 19 Dalla lettura degli articoli della Costituzione che trattano le fondamentali libertà individuali nelle varie forme ed espressioni (artt. 2, 3, 7, 8, 19, 21) emerge l’assenza di una norma che affermi solennemente la libertà di pensiero e di coscienza, né si trova una menzione dell’ateismo e della non-credenza.

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

Se la nostra Costituzione assicura un’ampia tutela alla religione e al suo esercizio – ben sei articoli vi sono dedicati – non contiene alcuna norma che enunci solennemente la libertà di pensiero e di coscienza, uno dei cardini cui si ancorano i diritti fondamentali dell’uomo.

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

L’Assemblea Costituente che, all’alba della nostra Repubblica, fu chiamata a scrivere la Costituzione elaborò un testo Costituzionale in cui sono presenti numerose norme a tutela del pensiero religioso e delle Chiese, in ciò differenziandosi dalle grandi Carte sovranazionali in cui sono solennemente sanciti i diritti dell’uomo, nelle quali, per quanto riguarda la religione, ci si limita a dichiarare l’uguaglianza tra tutti gli uomini e la loro libertà di pensiero, coscienza e religione.

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

E’ a tutti nota l’esistenza di accordi tra lo Stato Italiano e la Santa Sede, che vanno sotto il nome di Patti Lateranensi e di Accordo di modifica del 1984, ma spesso se ne parla senza avere la visione corretta e completa del loro contenuto. Si pensa genericamente che regolino i rapporti tra Stato Italiano e Chiesa, alla quale sono riconosciute condizioni di favore rispetto alle altre religioni. Si crede altresì che l’Accordo del 1984 abbia modificato i Patti precedenti nel senso di riequilibrare i rapporti a favore dello Stato.

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

Vediamo, grazie al nostro fornitissimo archivio di rassegna stampa i momenti laicamente salienti di questo 2013 che tra poche ore metteremo alla porta. Il 22 Gennaio l’attentissimo cardinale Bagnasco non perde l’occasione di esercitare la consueta ingerenza nella politica italiana fornendo un decalogo al quale i partiti, secondo lui dovrebbero sottomettersi in modo pedissequo. In Russia il 26 Gennaio Putin con il pieno assenso della Chiesa Ortodossa vara la legge più omofoba d’Europa, d’ora in poi sarà vietato anche parlarne. Ma che le cose non vadano a gonfie vele per la cristianità è evidente, tanto è vero che pure l’ultraintegralista Antonio Socci deve pubblicare un appello su Libero, il 5 febbraio, per togliere il papa (Ratzinger) da Twitter dove raccoglie solo insulti. Nel frattempo Strasburgo, l’11 Febbraio, sancisce l’ennesima stroncatura della legge […]

articoli, in evidenza   |   Tags: , ,

Mentre i tre candidati alle primarie del Partito democratico hanno fatto a gara a chi fosse più laico per prendere i voti della base assicurando, promettendo e garantendo che le loro bussole sono la laicità e il rispetto dei diritti civili, gli eurodeputati del pd a pochi giorni del trionfo di Renzi hanno fatto ben capire quale è la linea del partito su questi temi.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,