Ogni limite ha una pazienza

Parafrasando il Principe De Curtis viene da chiedersi: possibile che non ci sia un limite al senso del pudore degli integralisti religiosi nostrani? Va bene che è Pasqua e quindi il fanatismo religioso raggiunge l’apice con la riproposizione di immagini di martiri che farebbero rabbrividire anche il più fanatico dei film splatter, va bene che girando per benedire case si mangia un uovo di qua e si beve un goccetto di là e si arriva a sera provati, ma davvero non se ne può più delle esternazioni delle gerarchie clericali.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

Incontro il mio amico sotto casa. Mentre entriamo nel bar, gli racconto di aver partecipato qualche giorno fa alla manifestazione di solidarietà per il Prof. Coppoli, che è stato deferito ai superiori per aver tolto il crocefisso dall’aula dove insegna. Mi lamento che eravamo in pochi, troppo pochi per l’importanza simbolica dell’evento. Qualche pensionato, alcuni studenti, pochi disoccupati e i soliti professionisti delle manifestazioni.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

A distanza di qualche anno dal via libera alla sua commercializzazione in Italia, si riaccende il dibattito sulla pillola dei cinque giorni dopo, alias Ellaone, un contraccettivo di emergenza da assumere entro 120 ore da un rapporto sessuale a rischio.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Proprio poche settimane fa osservavamo che l’Isis (ed il revanscismo pan-islamista di cui è portatore) tra i vari record che può annoverare c’è quello di aver creato un fronte comune occidentalista.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

Da chi viene un’esternazione così pesante? Da un mangiapreti incallito? Da un marxista nostalgico? Da un radicale combattivo? Assolutamente no, viene dall’intervista rilasciata da una pasionaria cattolica nonché avvocatessa che ha combattuto strenuamente per far svolgere in chiesa l’annuale recita scolastica della scuola materna “Falcone – Borsellino” di Terni.

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

La laicità e la Democrazia formale

Come al solito con l’approssimarsi del Natale, vengono al pettine i nodi irrisolti di un paese che non ha mai fatto i conti con la sua carenza di laicità nelle istituzioni e nella scuola pubblica. Provvedimenti estemporanei che suscitano clamore nei soliti mass media richiamano l’attenzione su quello che in tanti paesi è normalità e per l’Italiano Medio è inconcepibile.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

La vicenda dell’insegnante trentina alla quale una scuola cattolica non ha rinnovato l’incarico perché lesbica apre scenari che vanno al di là del semplice principio di non discriminazione sancito dalla nostra Costituzione. 

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

L’elefante nella stanza

L’espressione inglese da bene l’idea della situazione sulla laicità e sui diritti civili nel nostro paese.“The elephant in the room” è un gergo in uso nei paesi anglosassoni per indicare qualcosa che è sempre più ingombrante, che causa disagi, ma dato che nessuno sa come affrontarlo si preferisce evitare la discussione. Quindi la perfetta casalinga inglese che si ritrova un elefante nella stanza da pranzo, continuerà imperterrita a preparare la cena al marito, ad invitare le amiche per il thè, nonostante ci sia questa presenza ingombrante.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,