Logico!

Pubblicato da

Logico!

 Francesco Saverio Paoletti

articoli, in evidenza   |   Tags: ,

A.N.C.A.F.A.

Pubblicato da

A.N.C.A.F.A.

Associazione Nazionale dei Cittadini per l’Abolizione dei Freni delle Automobili Un organismo di tutela dei cittadini dalle prepotenze delle multinazionali che producono freni per le autovetture. Forse molti dimenticano che quando abbiamo fatto i corsi di scuola guida per l’ottenimento della patente ci venne insegnato che “il miglior organo frenante della macchina è il motore”.Ci venne insegnato che si poteva frenare benissimo scalando le marce e che quando si parcheggia la macchina in salita bisogna lasciare la marcia avanti ingranata, quando si parcheggia in discesa bisogna lasciare la marcia indietro ingranata.Così era all’epoca e così è oggi !A questo punto sorge spontanea una domanda: “A cosa servono i freni ?”La risposta è semplice: “A niente !”O meglio, la risposta è una sola: “A far guadagnare soldi alle multinazionali che li producono !”Per […]

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

dizionario del complottista

BUTAC – sito web finanziato da George Soros, dalle Multimazionali Farmaceutiche, dal PD, dalle ONG (a loro volta finanziate da Soros) e da tutti quelli che non sono d’accordo con la visione neo-complottista. Sembra che il creatore del sito sia un comunista che vive con gli interessi degli interessi dei finanziamenti ricevuti. COMUNISMO, COMUNISTA (o POST-COMUNISTA) – è qualsiasi cosa che non sia strettamente attinente al liberismo economico di Von Hayek (solitamente è riferita al capitalismo keynesiano) ma strettamente alleata con quest’ultimo, o comunque qualsiasi cosa sia anti-populista o anti-complottista DEBITO PUBBLICO – strumento terroristico di propaganda inventato dai liberisti, dai comunisti e dal Nuovo Ordine Mondiale per levare la sovranità agli stati EDONISMO – Strategia attuata dal Nuovo Ordine Mondiale attraverso la quale l’umanità verrebbe spinta ad un’orgia di piacere collettivo […]

articoli, blog   |   Tags: , ,

Perché ci comportiamo come se fossimo sempre allo stadio?

Apparentemente non sarebbe argomento da associazione laicista, eppure a pensarci bene il calcio è la prima religione dello stato italiano al punto da condizionare il comportamento nel quotidiano dei singoli molto più di quanto non faccia la religione cattolica anche quando non si parla esplicitamente di partite o di campagna acquisti (del resto viviamo in una terra dove gente come Max Pezzali all’inizio dei propri concerti si faceva il segno della croce e calciava un pallone verso il pubblico). Nel nostro paese troppo spesso ogni aspetto della giornata viene visto o vissuto come se si trattasse di una partita di calcio al punto da dimenticare e travisare completamente la sostanza degli eventi che vengono tradotti in tale ottica; qualcuno ricorda a titolo di esempio come durante una votazione a maggioranza all’interno di […]

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

LETTERA APERTA AD ANTONIO SOCCI

Gentile Sig. Antonio Socci Ho notato che negli ultimi tempi il sito di google è solito pubblicare alcuni suoi articoli d’opinione. Non so se ciò accada perché qualche ente ecclesiastico nostrano è diventato azionista di google, o se lei vanta conoscenze nella redazione che seleziona le notizie che compaiono sugli schermi dei nostri tablet o se nella stessa redazione esiste una tale garanzia di pluralismo estremo per cui a breve potremmo trovare anche un articolo di qualche opinionista dell’Isis. Sta di fatto che per ben due volte nello spazio di quindici giorni mi sono comparsi sugli schermi ben due suoi articoli con i quali (con mio estremo stupore) mi sono trovato d’accordo solo ed esclusivamente nelle conclusioni: quest’ultimo particolare debbo sottolinearglielo affinché ella non si faccia idee sbagliate sulle sue personali capacita […]

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

La coerenza non fa parte della politica, la disonestà intellettuale sì

Qualcuno tra i più giovani non ha vissuto gli anni ‘80 in cui siamo cresciuti noi che abbiamo raggiunto il mezzo secolo di vita. A quell’epoca dominava l’asse Reagan-Thatcher nato da due “questioni parallele” caratteristiche del periodo: una politica (combattere il comunismo) e l’altra economica (combattere la stagflazione). Tale asse, oltre che politico-economico, non faticò a diventare “ideologico” fino a condizionare la politica dei decenni successivi in molte nazioni occidentali: a fine anni ‘80 essere filo-atlantici significava essere dinamici, liberisti (spesso confondendo tale termine con liberali), moderni, anti-comunisti, ambiziosi e aggressivi (come la Enron), e dato che “ogni Mordor ha la sua Isengard” in ogni paese non sono mancati tentativi di estremizzazione locale di tali tendenze. In Italia per esempio dal craxismo degli anni ‘80 si è passati al dopo-tangentopoli degli anni […]

articoli, storia   |   Tags: , , ,

Le 10 stupidate storiche della

Un vecchio proverbio popolare dice: “Il momento del fesso capita a tutti”. E noi potremmo aggiungere: “Anche alle nazioni !”. Ogni nazione ha i suoi “momenti del fesso” e per alcune nazioni (tra le quali ai primi posti si può posizionare l’Italia) è meglio non cominciare a contarli perché potremmo non finire mai, e questo ci ha portati spesso (nel caso del nostro paese) ad esercitare su noi stessi una autoironia cronica che fa ormai parte del nostro DNA, eppure anche le grandi nazioni che si sono contraddistinte per senso dello stato, coerenza politica e ampiezza di vedute, rispetto al nostro paese che è schierabile “in seconda fila” in quanto a credibilità politica e rispetto die diritti umani fondamentali, hanno i loro scheletri nell’armadio.   In questo ambito, se dobbiamo metterci a contare […]

articoli, storia   |   Tags: , , ,

Espulsioni e democrazia

Leggo oggi su REPUBBLICA: “Sono stato espulso il primo febbraio – racconta Palleschi -, cioè prima del termine di 10 giorni che mi era stato dato per rispondere alle contestazioni della sospensione del 22 gennaio”. Palleschi ha segnalato “sospensioni ed espulsioni del tutto arbitrarie da parte dello ‘Staff’ del Movimento, un’entità fantomatica senza nomi e cognomi dietro”, che avrebbe coinvolto diversi attivisti in II Municipio e in altri. “Un processo kafkiano, in cui non si sa chi ti ha segnalato per l’espulsione né i motivi precisi – ha affermato -, in cui non c’é reale chance di difendersi. Con me hanno espulso l’architetto Michele Modica e il commercialista Salvatore Adamo – ha affermato Palleschi, avvocato penalista -, tutti con possibilità di essere eletti alle Comunarie e poi alle amministrative molto superiori a […]

articoli, blog   |   Tags: , ,