La religione come fatto privato La speranza di veder attuata un giorno in Italia una società laica, in cui sia venuta meno la supremazia della religione su ogni altro fenomeno sociale e culturale, poggia validamente sul “principio di laicità”, dichiarato dalla Corte Costituzione come principio supremo dell’ordinamento costituzionale italiano.

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

Credenza e non credenza La nostra Costituzione non tutela esplicitamente il pensiero di chi non crede in alcuna religione, mentre contiene molte norme a garanzia del pensiero religioso e dei culti.

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

Tutela della non credenza e art. 19 Dalla lettura degli articoli della Costituzione che trattano le fondamentali libertà individuali nelle varie forme ed espressioni (artt. 2, 3, 7, 8, 19, 21) emerge l’assenza di una norma che affermi solennemente la libertà di pensiero e di coscienza, né si trova una menzione dell’ateismo e della non-credenza.

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

Se la nostra Costituzione assicura un’ampia tutela alla religione e al suo esercizio – ben sei articoli vi sono dedicati – non contiene alcuna norma che enunci solennemente la libertà di pensiero e di coscienza, uno dei cardini cui si ancorano i diritti fondamentali dell’uomo.

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

L’Assemblea Costituente che, all’alba della nostra Repubblica, fu chiamata a scrivere la Costituzione elaborò un testo Costituzionale in cui sono presenti numerose norme a tutela del pensiero religioso e delle Chiese, in ciò differenziandosi dalle grandi Carte sovranazionali in cui sono solennemente sanciti i diritti dell’uomo, nelle quali, per quanto riguarda la religione, ci si limita a dichiarare l’uguaglianza tra tutti gli uomini e la loro libertà di pensiero, coscienza e religione.

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

Favor religionis Un elemento comune alle dichiarazioni sovranazionali sottoscritte dal nostro paese (Carte) in materia di diritti umani, è di prevedere una serie di norme che si riferiscono al fenomeno religioso sia in termini individuali che collettivi.

articoli, riflessioni   |   Tags: , ,

Circoncisione ed Europa

Esiste un principio comunemente accettato secondo il quale l’appartenenza religiosa o etnica, come elementi del più ampio concetto di educazione familiare, sono tramandate nell’ambito della famiglia attraverso le generazioni e questo avviene talvolta anche con pratiche che incidono, in modo anche cruento, sul corpo degli individui. Quando questa pratica è attuata su adulti maggiorenni e consapevoli si potrebbe al più scuotere la testa in senso di dissenso, ma occorre rispettare la libertà individuale quando è liberamente formata ed esercitata e tende a comportamenti leciti.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Ancora sulle persecuzioni cristiane

E’ ben lungi dall’affievolirsi la campagna di intonazione persecutorio-vittimista portata avanti dalle organizzazioni cristiane per accreditare l’immagine di una religione fatta oggetto di diffusi atteggiamenti discriminatori e di intolleranza (1) tendenti a marginalizzare ed esautorare i credenti e le Chiese.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,