A distanza di qualche anno dal via libera alla sua commercializzazione in Italia, si riaccende il dibattito sulla pillola dei cinque giorni dopo, alias Ellaone, un contraccettivo di emergenza da assumere entro 120 ore da un rapporto sessuale a rischio.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Con la benedizione del nuovo papa, i pro-life sono tornati ad alzare la voce. La nuova edizione della Marcia per la vita, andata in scena domenica 12 maggio nella capitale, ha visto sfilare noti volti politici (Alemanno, Roccella, Giovanardi, Gasparri, Meloni, Sacconi, Binetti) accanto ad altrettanto note associazioni cattoliche e fasciste (Opus Dei, Forza Nuova, Militia Christi, Movimento per la vita, Legionari di Cristo).

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

La corsa a ostacoli della contraccezione d’emergenza

Non è ancora giunta a termine la tortuosa strada di EllaOne, la pillola dei cinque giorni dopo. Approdata nelle farmacie italiane alla fine dello scorso novembre dopo tre anni di rimpalli tra commissioni parlamentari, Consiglio Superiore di Sanità e Aifa (Agenzia italiana del farmaco), il contraccettivo di emergenza da assumere entro 120 ore da un rapporto a rischio è ancora oggetto di veti e strali, ricatti e minacce. 

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

Quella della pillola dei cinque giornidopo è una storia emblematica per il nostro paese, sempre così attento, al di là di chi lo governa, a non calpestare la sensibilità di quei pochi che vorrebbero convertire in legge l’oscurantismo della loro religione. Partiamo dall’inizio. È il maggio 2009 quando l’Emea, l’agenzia europea del  farmaco, autorizza la commercializzazione di EllaOne (ulipristal acetato), un contraccettivo d’emergenza che ritarda o inibisce l’ovulazione se assunto entro 120 ore da un rapporto a rischio. Nel gennaio 2010 la casa produttrice fa richiesta all’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) per ottenere i relativi permessi su suolo italiano, ma il ministro della Salute Ferruccio Fazio interrompe l’iter per chiedere che il Consiglio superiore di sanità chiarisca se Ellaone è davvero un farmaco contraccettivo o non, piuttosto, abortivo.

in evidenza   |   Tags: , , ,

In occasione del 40° anniversario dell’enciclica papale Humanae Vitae, l’organizzazione statunitense Catholics for Choice, insieme a più di 50 organizzazioni di tutto il mondo, ha pubblicato una lettera aperta a Papa Benedetto XVI, chiedendogli di revocare la pericolosa proibizione della contraccezione da parte del Vaticano. La Humanae Vitae, il fondamento della politica della gerarchia cattolica contro la contraccezione, ha avuto effetti catastrofici sui poveri e i deboli di tutto il mondo, mettendo in pericolo la vita delle donne e esponendo milioni di persone al rischio di contrarre l’Hiv. La lettera aperta dice: “Quando Papa

blog   |   Tags: , , , ,