Mancano ancora quattro o cinque mesi al referendum Costituzionale dell’autunno e i le polemiche e i toni sono già molto al di fuori dei limiti della tollerabilità. Se da una parte si schernisce l’avversario con la strafottenza sempre comune a chi governa dall’altra si usano ragionamenti ridicoli e parole a casaccio solo per ottenere un voto contro Renzi. Dopo che i ragionamenti dei vari costituzionalisti contrari alla riforma sono stati visti poco convincenti e francamente attaccabili su più punti si è cominciato, a dar fuoco alle polveri dell’insulto, a citare a vanvera il Cile di Pinochet o la Spagna di Franco. Ancora non siamo arrivati a Hitler, Stalin, Pol Pot e Mussolini ma è questione di ore. Dall’altra parte la variegata combriccola renziana, che, priva della scuola PCI-DS, di ragionamenti politici sa […]

articoli, blog   |   Tags: , ,

La coscienza sporca dell'Europa e le parole ipocrite di Papa Francesco I

“Ci risiamo, Civiltà Laica non perde occasione per parlare male del Papa qualunque cosa egli faccia o dica.” Va bene, ora che l’avete detto possiamo provare ad analizzare con un poco di razionalità, cosa che ormai facciamo in pochi, il triste spettacolo che ha visto Papa Francesco I insignito del Premio Carlo Magno (…en passant, a quando un premio Attila?) il 6 Maggio in Vaticano? Ci proviamo, nessuno vi costringe a leggere. Per ringraziare i leader europei accorsi ad assistere il conferimento di questa onorificenza, Papa Francesco I ha pensato bene di strigliarli come si deve per via delle sempre più crescenti politiche xenofobe e anti-migratorie che ormai quasi ogni stato europeo sta mettendo in pratica o studiando. Ha ricordato a questi indegni governanti che “L’identità europea è sempre stata dinamica e […]

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,

Impareremo mai?

Pubblicato da

Impareremo mai?

Tredici milioni circa di italiani che sono andati a votare “si” per il referendum non sono pochi. Sono più dei voti presi dalla coalizione Pd-Sel alla camera nel 2013. In un’ipotetica votazione politica avrebbero la maggioranza assoluta alla camera. Il problema è che non era una votazione politica ma un referendum con quorum e da come anni cerchiamo disperatamente di dire il referendum non è da tempo, un opzione spendibile. A meno che non si lavori a lungo in modo capillare e legato ai territori. Com’è successo con il nucleare e con l’acqua pubblica. Unico referendum raggiungere il quorum nei tempi moderni. Diciamolo chiaramente questo era un referendum con un quesito ridicolo, si trattava di scegliere se una piattaforma estrattiva entro le dodici miglia marine che ha la concessione in scadenza nei […]

articoli, blog   |   Tags: , ,

Senza la stepchild adoption la legge Cirinnà passa al Senato.  Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto?

Quando si analizza a caldo l’approdo di una legge sui diritti civili dopo anni di battaglie mediatiche al calor bianco si rischia sempre di peccare di enfasi o di rammarico Cercheremo di non farlo e di mantenere la lucidità. Chi ha vinto? Alfano, non c’è dubbio. La sua proposta di mediazione, da una posizione di minoranza nella maggioranza di governo è stata accettata in toto. Via la stepchild, potrà presentarsi agli elettori cattolici con le su aberranti parole “abbiamo evitato una legge contronatura”. E qualche voto lo prenderà pure. Ma ha vinto anche Monica Cirinnà. La legge non è stata svuotata, manca un pezzo importante è vero, ma il suo punto di vista pragmatico è sempre stato chiaro. “Meglio guardare l’orizzonte dell’eguaglianza assoluta un passo più vicino che un passo più lontano” […]

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

“Serve una discussione laica e pacata sull’utero in affitto”… ma dai?

    Lo confessiamo, siamo caduti dalla sedia quando abbiamo visto le prime parole dell’articolo di Marco Politi sul suo blog. Dopo due anni che le associazioni cattoliche integraliste terrorizzano gli italiani con bufale colossali sui neonati strappati dal grembo delle madri, sull’Oms che vorrebbe insegnare l’uso dei preservativi ai bambini di quattro ani, sulla lobby gay che andrà in giro a rapire bambini alle mamme saltellando e cantando sulle note di Raffella Carrà; il Politi se ne esce placido e lindo con “Serve una discussione laica e pacata sull’utero in affitto”. Accidempolina e perdindirindina, non saremo noi a non cogliere la ghiotta occasione. Allora caro Marco Politi, iniziamo con il dire che la discussione “laica e pacata” è già messa in dubbio dal titolo del suo articolo che dice testualmente “Utero […]

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

Carnevalone Liberato 2.0

Si parla tanto di tradizioni, di radici e di rispettare la cultura popolare, ma come al solito solo quando questa fa comodo. Il Carnevalone Liberato di Poggio Mirteto che si svolge(va) la prima domenica di Quaresima per commemorare l’autoliberazione della città Sabina dallo Stato Pontificio risale all’incirca al 1870 con le prime feste in piazza in cui, sembra, correvano i cavalli in piazza. Dopo la parentesi fascista e la sua ovvia censura (ovvia dopo che Mussolini aveva tradito il suo ateismo e anticlericalismo per governare meglio l’Italia con l’aiuto della “solita” Chiesa Cattolica, vedi concordato del 1929) la festa è tornata in auge e da quaranta anni a questa parte i ragazzi dell’arci di Poggio Mirteto hanno sempre organizzato una splendida festa mascherata che si concludeva con il rogo simbolico di “bammocci” […]

articoli, come è andata?   |   Tags: , , ,

Un milione di omofobi fa, o forse due.

Lo ripetiamo ancora una volta per sgombrare il campo da ogni possibile dubbio. In Democrazia i Diritti Civili non sono un tema su cui si decide a maggioranza, ma una volta che sono riconosciuti come tali vanno semplicemente concessi. Altrimenti non si parla di Democrazia ma di Dittatura della Maggioranza che è cosa diversa. Questo vuol dire che anche se il family day di oggi non fosse stato il flop che è stato ma ci fossero state effettivamente milioni di persone in piazza, il discorso non cambiava di una virgola. Il ddl Cirinnà per regolamentare le coppie di fatto etero e omosessuali che siano serve a sanare una discriminazione sancita in sede nazionale e internazionale. In quanto tale, un democratico (di sinistra, di centro o di destra che sia) non può non […]

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

Ma Repubblica.it a che gioco gioca?

Non di rado su queste pagine ci siamo trovati a segnalare diverse castronerie di Repubblica.it in campo scientifico, niente di strano se confrontata al 90% dei mass media italiani tutto di strano se confrontata con che cos’era Repubblica (nel senso del quotidiano) fino a qualche anno fa. Finché le cose stanno in campo scientifico si può attribuire il tutto alla fretta del web, alla scarsa preparazione scientifica della redazione on line (anche quella del giornale ci dicono molto più preparata in campo filosofico che in quello scientifico) etc. Però poi è arrivato Papa Francesco I e le cose cominciano a diventare imbarazzanti, non commentiamo per pietà le sviolinate del neo ateo devoto Scalfari ma insomma pubblicare ben due volte in prima pagina il fatto che il Papa è inciampato è segno o […]

articoli, blog   |   Tags: , ,