La notizia è riportata sul National Geographic Italia di giugno 2011. Gli esami scientifici sui resti dei martiri cristiani Crisanto e Daria, conservati nella cripta del duomo di Reggio Emilia, danno risultati compatibili con la tradizione che li vuole martirizzati come “sepolti vivi” a Roma nel 283 DC a causa della loro attività evangelizzatrice. Il radiocarbonio ha dato un risultato compatibile (dall’ 80 al 340 DC), cosi come gli esami necroscopici che rendono plausibile la morte per soffocamento.

articoli, in evidenza, scienza   |   Tags: , , ,