Di addii, poeti e altre sciocchezze

Francesco Guccini saluta e se ne va. L’Ultima Thule uscito da pochi giorni sarà ricordato come il suo ultimo disco e come lui stesso profetizza nella strofa che chiude il disco «si perderà in ultima canzone di me e della mia nave anche il ricordo ». Quasi 50 anni di storia della musica italiana in realtà saranno difficilmente dimenticati e ci sembra davvero di essere facili profeti nel dire che molti altri anni dovranno passare prima che in una serata fra amici dove c’è una chitarra non salti fuori qualcuno che intoni: «ma se io avessi previsto tutto questo, dati cause e pretesto le attuali conclusioni… »

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

L’istituto di ricerca svizzero Isopublic, affiliato alla prestigiosa società demoscopica Gallup, ha realizzato dal 24 settembre al 9 ottobre un sondaggio sul parere dei cittadini di dodici Paesi europei (Danimarca, Germania, Finlandia, Francia, Grecia, Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Austria, Portogallo, Svezia, Spagna) sull’eutanasia.Nel complesso gli europei sono a favore sebbene ci siano popolazioni dove il consenso è minore.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Savita Halappanavar, una trentunenne indiana residente in Irlanda, è morta di setticemia alla diciassettesima settimana di gravidanza. A seguito di complicazioni si era rivolta il 21 ottobre all’ospedale universitario di Galway dove le avevano diagnosticato un aborto spontaneo.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

«Ragazzina costretta ad abortire ma la corte Ue condanna lo Stato»: così Avvenire titola in riferimento al caso di un’adolescente di quattordici anni che ha fatto ricorso all’aborto.La triste storia nasce in Polonia nel 2008: una ragazza di quattordici anni era stata stuprata e non ha avuto accesso all’aborto in diversi ospedali a seguito delle pressioni dei gruppi no-choice. Questa vicenda aveva suscitato molto clamore in Polonia ed alla fine è approdata davanti la Corte europea per i diritti dell’uomo.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

Ridateci le parole

Pubblicato da

Ridateci le parole

Silvio Berlusconi lascia la vita politica per «amore». Lo stesso «amore» che 18 anni fa, a suo dire, lo aveva fatto “scendere in campo”. E il suo, secondo i colleghi di partito, è un gran gesto di «generosità». Per «amore» sono state ammazzate solo nel 2012 cento donne, una ogni due giorni. I pro life sostengono la «vita», al contrario di chi difende i diritti delle donne ossia, seguendo questa logica, la morte.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Terremoto dell'Aquila: tutti colpevoli nella Commissione grandi rischi

Il processo contro i sette componenti della Commissione grandi rischi in carica nel 2009, anno del devastante terremoto che investì L’Aquila nella notte del 6 aprile, è arrivato a sentenza: sei anni di reclusione e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici per tutti gli imputati, giudicati colpevoli di omicidio colposo plurimo e lesioni colpose.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Laicità ed equivoci

E’ di qualche tempo fa la notizia concernente la donna di Torino che, denunciata per aver circolato in strada coperta da un velo integrale che ne impediva il riconoscimento ai sensi delle leggi di pubblica sicurezza, ha trovato un giudice che ha archiviato la denuncia riconoscendo alla donna un giustificato motivo, consistente nel fatto che con quell’abito si manifestava il proprio credo religioso, diritto questo costituzionalmente tutelato.

articoli, attualità   |   Tags: , ,

Napolitano e Ravasi: vaneggiamenti ad Assisi

Preceduto da un falso allarme bomba, venerdì il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha fatto visita ad Assisi, dove si è inaugurato (e sabato si è concluso) l’appuntamento umbro col Cortile dei gentili. Un’edizione, secondo il cardinal Gianfranco Ravasi che la presiede, destinata a restare nella storia «per la molteplicità degli interventi» e «per la partecipazione e la ricchezza delle relazioni».

articoli, attualità   |   Tags: , , ,