Terni Horror Fest, appuntamento al 2017

Come ideatori del festival e come curatori dell’aspetto “artistico” siamo soddisfatti della riuscita del festival e ringraziamo Dalia Edizioni e i ragazzi del CAOS – Centro arti opificio siri per aver vissuto questo secondo anno di avventure insieme. Un immenso grazie anche a tutti gli ospiti: a Gabriele Orsini, Alessandro Panbianco, e Cristiano Gazzarrini giovani registi che hanno proiettato e presentato i loro cortometraggi. Ai Lettori ad Alta Voce di Terni che per l’occasione sono diventati “quasi” attori teatrali per l’interpretazione dei racconti, ovvero:  Maurizio Sborgia, Loredana Strinati, Sophia Loesch Onofri, Federico Piccirillo, Giovanni Tasca, Adelaide Nascetti e Roberta Argenti. Ad Annalisa Basili che ha presentato il suo romanzo “Le ombre di Narnja”. Agli ospiti d’onore Fabrizio Accatino per l’incontro su Dylan Dog e a Tullio Dobner a cui aggiungiamo al grazie i […]

articoli, come è andata?   |   Tags: , , , , , , ,

CHIESA CATTOLICA E POTERE IN ITALIA DOPO IL 1870

Pubblichiamo l’intervento del nostro Federico Piccirillo, vicepresidente dell’associazione, al convegno “Il Vaticano e il fascismo” organizzato da Roberto Massari il 21 settembre 2016 per presentare la sua nuova pubblicazione (postuma) dello storico tedesco K.H. Deschner. Il 20 settembre 1870 rappresenta una data epocale per la storia del nostro Paese. Con l’annessione di Roma al Regno d’Italia tramontò lo Stato Pontificio come entità storico-politica e ciò decretò, di conseguenza, la fine del potere temporale dei papi. Tuttavia, è bene ricordare che la con “breccia di Porta Pia” comparve anche la “questione romana”, inerente i rapporti tra il nuovo regno unitario e il Vaticano, sempre pronto a rivendicare un suo presunto diritto all’esercizio del potere su specifici settori ed ambiti della vita politica, socio-economica e culturale del nostro paese. La “questione romana” troverà risposte […]

articoli, come è andata?   |   Tags: , , , ,

L'acqua che buca il sasso

Certo, di pazienza ne abbiamo avuta molta. La prima lettera che abbiamo spedito al comune di Terni lamentando la disattenzione delle istituzioni locali sulle tematiche del fine vita risale al 2004. Allora si chiedeva semplicemente l’istituzione della sala del commiato laico. Poi nel 2009 abbiamo raccolto le firme per presentare una legge che istituisse a Terni il registro dei Testamenti Biologici. La legge fu bocciata nel 2010, storia ormai nota. Nel 2014 finalmente la concessione della Sala del Commiato e nel 2015 l’istituzione del registro dei biotestamenti. Sono arrivati anche i primi “grazie” che senz’altro fanno piacere e danno senso alla decennale esistenza di Civiltà Laica. Ma dato che vogliamo sempre verificare di persona che le cose in effetti funzionino, in questi giorni una “pattuglia” della nostra associazione si è recata presso […]

articoli, come è andata?   |   Tags: , , , ,

Una lunga stagione laica

  La stagione 2015-16 resterà negli annali dell’associazione non solo per la triste notizia della morte del nostro socio fondatore Valerio Bruschini. Ricordare tutti gli appuntamenti che ci hanno visto protagonisti, sia come invitati sia come organizzatori risulta difficile e si corre il rischio di dimenticarne qualcuno facendo una brutta figura. Però sarebbe davvero indelicato non ringraziare: il circolo Arci di Poggio Mirteto che organizza il carnevalone liberato, il gruppo degli “amici della biblioteca” di Rieti, i Giovani Democratici di Terni ma soprattutto l’associazione Esedomani di Terni con la quale abbiamo seguito passo passo l’approvazione del decreto Cirinnà. Prima legge laica nel nostro paese dal 1978.  Così come non è possibile non ringraziare: Federico Tulli, Cecilia Calamani, Sarah Kay, Stefano Disegni, Riccardo Cecchelin, Alessandro Maurizi, Carlo Alberto Maucci per aver accettato i […]

articoli, come è andata?   |   Tags: , ,

A Terni: Registro dei Testamenti Biologici e Cerimonie Laiche

Grazie a Claudia Sensi e alla redazione di Tele Galileo per la realizzazione dell’intervista!

articoli, come è andata?   |  

Carnevalone Liberato 2.0

Si parla tanto di tradizioni, di radici e di rispettare la cultura popolare, ma come al solito solo quando questa fa comodo. Il Carnevalone Liberato di Poggio Mirteto che si svolge(va) la prima domenica di Quaresima per commemorare l’autoliberazione della città Sabina dallo Stato Pontificio risale all’incirca al 1870 con le prime feste in piazza in cui, sembra, correvano i cavalli in piazza. Dopo la parentesi fascista e la sua ovvia censura (ovvia dopo che Mussolini aveva tradito il suo ateismo e anticlericalismo per governare meglio l’Italia con l’aiuto della “solita” Chiesa Cattolica, vedi concordato del 1929) la festa è tornata in auge e da quaranta anni a questa parte i ragazzi dell’arci di Poggio Mirteto hanno sempre organizzato una splendida festa mascherata che si concludeva con il rogo simbolico di “bammocci” […]

articoli, come è andata?   |   Tags: , , ,

Sveglia Perugia 23.1.2016

      La percezione che sarebbe stata una bella giornata l’abbiamo avuta subito. Appena preso il minimetrò a Pian di Massiano chiedo a una ragazza se quella linea ci avrebbe lasciati distanti da piazza Italia. Lei mi tranquillizza dicendo che l’ultima fermata è proprio a metà di Corso Vannucci. Poi ci pensa su e mi dice “Comunque c’è una manifestazione oggi a Piazza Italia” e io le dico sorridendo “Lo so stiamo andando la”. “Ma va! Grandi! Anch’io!”. No, non era la solita manifestazione per i diritti civili in cui un’associazione la promuove e le altre associazioni laiche cominciano a mettere i puntini sulle “i” e affossano la partecipazione con una marea di distinguo, di però, e di forse non è il momento opportuno. Si, forse ci hanno messo vent’anni le […]

articoli, come è andata?   |   Tags: , , , ,

Marcia dei diritti 12.12.2015

Il 12 Dicembre 2015 anche Civiltà Laica partecipava alla marcia dei diritti che si è svolta a Roma. L’iniziativa è andata bene considerando anche che, come al solito, non tutte le associazioni Lgbt partecipavano e del fantomatico “mondo laico” a parte i sottoscritti (che essendo una realtà locale e peraltro non di Roma contiamo piuttosto poco in questi casi) e l’Uaar non c’era nessuno. O per lo meno, noi non l’abbiamo visto.

articoli, come è andata?   |   Tags: , ,