Apologia di Stephen King (e in particolare di IT)

Ci hanno messo un po’ ma se ne stanno accorgendo. Stephen King è il più grande scrittore vivente. Uno scrittore di “horror” non può essere il più grande scrittore vivente, dirà qualcuno, perché è troppo di genere. Dimostrando così di conoscere solo una parte dell’immensa produzione kinghiana. Comincio da quest’aneddoto: un ventenne sapendo che faccio parte dell’organizzazione del Terni horror Fest comincia a parlarmi dei suoi film dell’orrore preferiti. Però poi mi dice: “la storia più terrificante che conosco però non è un film è una storia vera” e mi comincia a raccontare di un chirurgo americano che trafficava eroina dall’asia e si ritrova naufrago su di un isola, da solo con una valigia piena di eroina. All’inizio mangia i pesci e i granchi ma poi si rompe una gamba, se la […]

articoli, riflessioni   |   Tags: , , , , ,

About: La torre nera

[voto: ng] [attenzione spoiler] Alcune scelte cinematografiche non riusciamo proprio a capirle. Considerato che “Il signore degli anelli” è un opera che consta di tre libri e millecinquecento pagine e “La torre nera” è un opera che consta di otto libri e quasi cinquemila pagine, la domanda è molto semplice. Se i tre film di Jackson di quasi due ore e mezza l’uno, non sono stati sufficienti a raccontare tutta la storia contenuta nei libri di Tolkien, come si può minimamente pensare di raccontare l’opera fantasy di Stephen King in un film di novanta minuti? Ora se questo doveva essere solo un pilota, per una serie di film che sarebbe partita dopo, la cosa poteva avere anche un senso. Ma così come è presentato, come una storia a se stante che “spoilera” […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , ,

Carrie (nel 2014 è ancora attuale)

[spoiler inside] Ritorna nelle sale il primo personaggio che è uscito da una delle penne più prolifiche della storia della narrativa, ovvero quella di Stephen King. Carrie White figlia adolescente di una fanatica religiosa che nulla le aveva detto sul ciclo mestruale e di cosa significasse diventar donne nella speranza che questo la preservasse dal peccato…

articoli, recensioni   |   Tags: , , , ,

Ah quanti ricordi! Era il lontano 1988 quando lessi “Scheletri”, ovvero una raccolta di racconti del “Re”, al secolo Stephen King, indiscusso dominatore dell’allora piccola libreria della mia stanzetta. Il primo racconto di quella raccolta era proprio “La nebbia”, capolavoro di suspence che mescolava gli orrori in puro stile H.P. Lovecraft alle consuete analisi psicologiche dei personaggi di King, già allora diventate un classico (…dopo Shining del resto come poteva essere altimenti?). Il racconto metteva in luce come, anche di fronti ad indicibili “orrori” giunti da altre dimensioni (giganteschi ragni famelici, viscidi tentacoli appartenenti a non meglio descritti mostri, abnormi artropodi di cui non si riesce a cogliere neanche la fine) il vero pericolo per l’uomo giungeva sempre e comunque dalla sua stessa natura. In particolare, in quella situazione assurda, prendeva potere […]

blog   |   Tags: , , , , , ,