E allora bravo solo te!

Ricapitoliamo, qualche mese fa la Corte Costituzionale ha cancellato dopo nove anni (meglio tardi che mai) la famigerata legge elettorale “porcellum” ritenendola incostituzionale su due aspetti fondamentali, la mancanza delle preferenze e la presenza di un premio di maggioranza che distorce la volontà degli elettori. Nonostante questo sollecito istituzionale e costituzionale il governo Letta non riusciva a cavare un ragno dal buco a causa del fatto che governava con l’appoggio di quelle forze politiche che avevano voluto questa legge e, di fatto, rifiutavano la sonora bocciatura costituzionale. A questo punto è arrivato Matteo “bravo solo te” Renzi e ha sparigliato le carte dicendo “ora ci penso io” e contraddicendo tutto quello che aveva detto fino a dieci minuti prima, si è fatto nominare Primo Ministro promettendo (fra le tante cose) un accordo […]

articoli, blog   |   Tags: , , ,

Saudade del Nord Europa

  Non è facile rientrare nel nostro paese anche solo dopo poco tempo trascorso nel Nord Europa. Certo il sole e il mare aiutano ma credetemi è davvero inaccettabile vedere i titoli dei giornali e dei telegiornali dedicati al “problema” Berlusconi. Decade? Non decade? Il Pd lo salverà per l’ennesima volta? Ma chi se ne frega, ce lo vogliamo chiedere o no? Possibile che tutta la nostra classe politica sia così cieca da non vedere che il baratro che ci separa dall’essere un paese civile si allarga sempre di più, Berlusconi o non Berlusconi? A confermare la sgradevole sensazione le notizie di oggi che confermano che l’Italia è l’unico stato d’Europa in cui continua la recessione. A questo dobbiamo aggiungere l’ennesima calata di braghe del Partito Democratico che ha consentito a ciò […]

articoli, blog   |   Tags: , , ,

De Gregori, forse non c'è niente da capire

Sicuramente aveva ragione Luciano Ligabue quando faceva dire al suo protagonista di Radiofreccia che le canzoni non tradiscono a differenza di chi le ha scritte. Leggere Francesco De Gregori sul Corriere della Sera oggi è un dispiacere, e non per la sua dichiarazione di non voto che di certo è comprensibile ma per le motivazioni che porta.

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

Se il pessimismo era ottimista

A mente fredda torniamo sulle triste vicende che hanno portato alla bocciatura di Stefano Rodotà alla Presidenza della Repubblica con la rielezione di Giorgio Napolitano e la conseguente formazione del governo Letta. Non siamo mai stati teneri con il Presidente nuovamente in carica, ma neanche nei momenti più bui della recente politica italiana con la ripresentazione di figure già bocciate dalla storia

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

Dal Devoto-Oli, strategia: Il ricorso motivato e ragionato a mezzi idonei al raggiungimento di uno scopo. Premettendo che: siamo abituati alle più masochistiche scelte politiche del Pd e della sinistra in generale, abbiamo visto la bicamerale, l’appoggio al governo Monti, Violante che sputtanava se stesso e i suoi compagni in parlamento raccontando l’accordo sulle Tv di Berlusconi, Veltroni che voleva tenere insieme tutti “ma anche” il contrario di tutti, Bertinotti che rifinanziava le missioni militari all’estero ed espelleva i contrari nel partito; insomma premettendo che non siamo certo di primo pelo e che il nostro fegato ormai ha dato le dimissioni da un bel pezzo, gradiremmo davvero che qualcuno ci spiegasse se Bersani le cazzate le fa da solo o ha dei fini strateghi che glie le suggeriscono.

articoli, blog   |   Tags: , , , , ,

Con la nomina di Luciano Violante (Pd) e Gaetano Quagliarello (Pdl) fra i saggi della Repubblica Italiana a cui affidare la soluzione del complicatissimo rebus parlamentare consegnato dalle consultazioni elettorali, Re Giorgio giunge all’apice dei suoi disastri politici.

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

Sorpresa, l'Italia cambia!

Lo tsunami di Beppe Grillo ha colto di sorpresa tutti, o quasi. In realtà qualche grillino che pronosticava il M5s primo partito c’era e gli chiediamo sinceramente scusa se l’abbiamo trattato con troppa superficialità.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

Elezioni politiche 2013, ultimi affanni

Forza e coraggio ragazzi, siamo arrivati alla fine. Da Venerdì sera arriverà il silenzio pre-elettorale a stendere un velo pietoso su una delle campagne elettorali più anonime che la storia ricordi. Cadranno facilmente nel dimenticatoio nei prossimi giorni tutte le promesse elettorali, insieme alla gustosa scena, che è già diventata leggenda urbana, di una vecchietta che dicono sia andata alle poste con la lettera di Berlusconi a chiedere i soldi dell’Imu e se n’è andata convinta che le poste sono comuniste e quindi stanno boicottando il cavaliere.

articoli, attualità   |   Tags: , , ,