Il Family Day? Alle urne raccoglie percentuali ridicole

La discesa in campo nella politica degli ispiratori del Family Day poteva anche andar peggio. Ad esempio i ladri avrebbero potuto svuotare le case di Adinolfi & co mentre questi si recavano alle urne. O i vigli potevano avergli multato la macchina fuori dal seggio. O se ad esempio il povero Adinolfi tornato a casa dopo aver adempiuto al suo dovere civico, avesse trovato i suoi figli a leggere “Il piccolo uovo” illustrato da Altan. A livelli di risultati invece no. Realisticamente parlando non poteva andare peggio. Nelle città più importanti il “movimento del family day” che si presenta pomposamente come “Il popolo della famiglia” raccoglie il suo massimo a Cagliari e a Bologna rispettivamente con l’1,19 e l’1,20 percento. A Torino si ferma allo 0,53 e a Napoli allo 0,36. Nella […]

articoli, blog   |   Tags: , , , , ,