Chi ha letto La questua di Curzio Maltese, scritto in collaborazione con Carlo Pontesilli e Maurizio Turco e pubblicato in questi giorni da Feltrinelli, si sarà reso conto del vertiginoso, incalcolabile, giro di denaro e di interessi, tutt’altro che spirituali, gestito dal Vaticano. Grazie ai benefici e ai privilegi concessi dai vari governi, senza alcuna distinzione tra destra e sinistra (entrambe unite appassionatamente da un atteggiamento di opportunistico assoggettamento), la Chiesa cattolica ha potuto creare e detenere un impero patrimoniale la cui entità è talmente ingente e inestimabile da sfuggire, dal punto di vista quantitativo, alle stesse gerarchie ecclesiastiche. Si va dal settore bancario a quello commerciale, dall’emittenza radiofonica alle proprietà immobiliari, dai possedimenti agrari e di strutture alberghiere o, comunque, ricettive gestite da "religiosi" agli introiti procurati dal cosiddetto "turismo […]

blog   |   Tags: , , , , ,