“La via segreta dei nazisti” si perde nelle misteriose vie dell’editoria italiana

Ammettiamo di non essere esperti di linee editoriali, ma in linea di massima crediamo di non andare molto lontani dal vero se diciamo che, in linea di massima, ciò che può vendere si stampa, ciò che non può vendere non si stampa. È anche difficile pensare che le grandi case editrici acquistino i diritti di un libro al fine di non venderlo, visto che questo è un controsenso.

articoli, riflessioni   |   Tags: , , , , ,