Sulla nuova buoncostume e il senso del ridicolo

La nostra prima reazione nel leggere l’atto di indirizzo presentato in Consiglio Comunale da Emanuele Fiorini e sottoscritto da Michele Rossi, Federico Brizi e Valeria D’Acunzo è stata quella di andare a verificare la data del nostro calendario. Una volta verificato che oggi corre l’anno 2019 è evidente che non siamo noi ad essere fuori tempo (e fuori luogo). L’atto viene presentato come “Attuazione di misure di favore al contrasto del fenomeno della prostituzione affinché si tuteli la sicurezza il decoro e la viabilità urbana”. Al di là della grammatica incerta fin dal titolo e del fatto che la viabilità urbana in particolare a Terni ha di certo ben altri problemi la prima cosa da rilevare è che in quest’atto non vi è proposta una sola misura “di favore al contrasto del […]

articoli, attualità   |   Tags: , , , , ,

Assenze ingiustificabili

C’è solo una cosa peggiore dell’assenza del sindaco di Terni Leonardo Latini alla firma del protocollo della Regione Umbria sull’applicazione della legge contro l’omofobia avvenuta nei giorni scorsi. Il suo agghiacciante silenzio sull’argomento. Il Sindaco dovrebbe rappresentare tutti i cittadini della sua città a prescindere dalla loro religione e dai loro orientamenti sessuali. Il suo silenzio implica invece che noi avremmo dovuto dar per scontato che non sarebbe stato presente. Di conseguenza dovremmo anche presupporre che Leonardo Latini ritenga giusta la discriminazione degli omosessuali come “errori di natura”, come del resto sostiene il sedicente “Popolo della famiglia”, che lo ha appoggiato in campagna elettorale. Ma un conto sono le campagne elettorali, un conto è governare la città. Speravamo sinceramente che, dopo il fallimento giudiziario della crociata promulgata di Romizi che voleva negare […]

articoli, blog   |   Tags: , ,

comunicato stampa 20 aprile 2016

  Comunicato Stampa sulla gestione dei patrocini del comune di Terni, problematica recentemente sollevata dal comitato “salviamo i nostri figli”. L’Associazione Culturale Civiltà Laica esprime fortissime perplessità in merito ai vari patrocini e collaborazioni che il Comune di Terni concede con ripetuta insistenza e continuità ad iniziative organizzate da associazioni di chiara matrice cattolica. Tali associazioni organizzano spesso con la maschera di convegni, tavole rotonde e conferenze vere e proprie apologie del libro “La Sacra Bibbia” che contiene affermazioni e frasi di cui qui si riporta solo qualche esempio indicativo. Istigazione al maltrattamento degli animali: “Il Signore chiamò Mosè e dalla tenda del convegno gli disse: “Parla agli Israeliti e riferisci loro: Quando uno di voi vorrà fare un’offerta al Signore, offrirete bestiame grosso o minuto. Se l’offerta è un olocausto di […]

articoli, blog   |   Tags: , , , ,

Comunicato Stampa

Pubblicato da

L’associazione culturale Civiltà Laica, riguardo alla vicenda in corso all’Istituto Professionale ‘Casagrande’ di Terni che vede il professore di Italiano Franco Coppoli impegnato a far valere anche in aula, per lo meno nelle sue ore, il principio della Laicità dello Stato, esprime meraviglia per la baraonda mediatica che si è scatenata di fronte a un semplice cittadino che si espone in prima persona per ottenere l’applicazione di un diritto in cui crede. L’associazione ricorda che, in base a sentenze della Corte di Cassazione che riguardano l’argomento, il simbolo della religione cattolica non si può legittimamente rimuovere dagli uffici pubblici; infatti, contro ogni evidenza, anche lessicale (si veda un qualunque dizionario della lingua italiana), esso è stato indicato come "simbolo di laicità". Civiltà Laica ritiene che tale situazione sia irrispettosa del principio costituzionale […]

blog   |   Tags: , , , , , , , , , ,

Ci giunge notizia che le locandine pubblicitarie del nostro incontro "Il matrimonio di Gesù" a "qualcuno" non sono proprio piaciute. Infatti, "qualcuno" oltre a strappare manualmente tutte le locandine che poteva raggiungere si è premurato di entrare in alcuni negozi lamentandosi della nostra blasfemia e costringendo i titolari a toglierle dalla vista dei passanti. Evidentemente "qualcuno" è rimasto così turbato dalla nostra iniziativa da assumersi arbitrariamente il diritto di impedire o tentare di impedire la conoscenza dell’evento alla cittadinanza. Ci eravamo evidentemente illusi che le nostre iniziative, fatte sempre in tono pacato e misurato e preoccupandoci sempre di non offendere nessuno pur sostenendo le nostre ragioni, non fossero fonte di turbamento per coloro che hanno la verità assoluta in tasca e la spacciano come merce rara. Apprendiamo invece che per i lorsignori non […]

blog   |   Tags: , , ,