Calcio, razzismo e ignoranza ora basta davvero

Il disgusto che c’è intorno al calcio italiano, anche da parte di chi come noi l’ha praticato e seguito per anni, è sempre più giustificato e diffuso. Stadi vuoti anche nei casi di squadre neo promosse in serie A, partite delle serie inferiori inguardabili e spesso accomodate come hanno spesso dimostrato tante inchieste giudiziarie, giocatori strafottenti che promettono fedeltà ad una maglia solo fino a quando non arriveranno offerte migliori. In termini di titoli internazionali poi, exploit del 2006 a parte, negli ultimi venti anni il calcio italiano è riuscito a portare a casa solo 4 dei dei quaranta titoli assegnati fra Europa League e Champions League. Curve sempre più piene di razzismo e violenza nonostante tutti i provvedimenti presi che hanno avuto solo l’effetto di allontanare le famiglie dagli stadi (forse […]

articoli, attualità   |   Tags: , , ,

Copa do mundo 2014

Pubblicato da

Copa do mundo 2014

Ci hanno provato in tanti a spiegare la passione che lega una parte della popolazione mondiale al fenomeno del calcio. Se non ci sono riusciti Hornby, Montalban, Benni e tanti altri a fare capire le ragioni di noi calciofili a chi continua a restare indifferente alla questione e la liquida con un superficiale “panem e circenses” ritirandosi a Capalbio (famoso fortino di intellettuali anticalcistici durante il delirio di Italia’90), non ci riuscirò certo io con questo breve pezzo da blog. Infatti non è mia intenzione, si fa per parlare fra amici e stimolare magari la discussione.Per come la vedo io, per quanto detesto parlare di categorie ma in certi casi è necessario, quando si parla di persone a cui non piace il calcio si deve distinguere fra due categorie. Quelli che detestano […]

articoli, blog   |   Tags: , , ,

Per essere sinceri quando arrivano i mondiali o gli europei ci piacerebbe una volta tanto prenderci un mese di vacanza dal pensare e apprezzare solo i gol, le traverse, i rigori e gli spunti più o meno atletici dei protagonisti in mutande che corrono dietro un pallone. Ma il fatto è che non c’è niente di meglio che una fase finale di un importante competizione continentale o mondiale per svelare le ipocrisie di tutti: organizzatori, partecipanti, commentatori improvvisati.

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

Anche i più disinteressati al calcio avranno avuto notizia che domenica scorsa la Juventus ha vinto il suo ventottesimo (qualcuno dice trentesimo, a dimostrazione che è tutto relativo) scudetto. Quello che la maggior parte dei miscredenti indifferenti alla prima religione italica (ovvero il calcio) non sanno è che lo ha vinto grazie al diretto interessamento del sommo fattore venerato dalla seconda religione italica (cioè il cattolicesimo).

articoli, blog   |   Tags: , , ,

La morte di Morosini  e il calcio totale

La morte di Piermario Morosini, ex centrocampista del Livorno, interrompe la routine del calcio e costringe al FIGC all’unico atto di rispetto possibile ovvero quello di interrompere i campionati professionisti italiani. Le reazioni, al di là del buonismo di facciata che devono ostentare tutti gli addetti ai lavori di un certo livello, non sono state tutte positive

articoli, riflessioni   |   Tags: , , ,