Chiesa Cattolica: la rompistati (parte seconda)

[Prima parte] Alla fine del XVI° Secolo (1585) Filippo II, Re di Spagna, riuscì con il suo fondamentalismo religioso cattolico a spaccare in due i Paesi Bassi, uno Stato europeo di media grandezza, economicamente prospero e culturalmente molto all’avanguardia. Ma una sola di Opera di distruzione di uno Stato non bastava alla Chiesa Cattolica e il bel lavoro si ripetè due secoli dopo, arrivando quella volta addirittura ad una frammentazione in ben tre parti. Infatti, dopo la tragica sconfitta di Napoleone Bonaparte a Waterloo (tragica perchè l’Imperatore francese ebbe il merito di difondere nell’ intero continente europeo i valori rivoluzionari Repubblicani e della Laicità dello Stato a cui si sarebbero ispirati, ma solo 60 anni dopo, i Padri costituenti del Risorgimento italiano), le grandi monarchie del continente (Gran Bretagna, Prussia, Austria, Russia) […]

articoli, storia   |   Tags: , , , , ,

1) “La polizia è scesa nell’umida cripta della cattedrale di San Rombouts armata di martelli pneumatici e piccole sonde fotografiche. Voleva scoprire se dentro i sacri sepolcri di Mechelen (Malines) qualcuno avesse nascosto delle carte segrete sui misfatti dei preti pedofili, prove che dimostrassero il sospetto, ormai evidente da parte dei magistrati, che quassù la Chiesa abbia tentato di insabbiare dossier scottanti” [1]. Si tratta, forse, dell’inizio di un nuovo romanzo di Dan Brown? No, questo è ciò che realmente è accaduto in Belgio, Venerdì, 25 Giugno 2010, quando la Magistratura ha ordinato la perquisizione dello Arcivescovado di Mechelen-Bruxelles. Inoltre, i poliziotti hanno interrogato, per nove ore, tutti i Vescovi belgi presenti alla Conferenza Episcopale, hanno sequestrato i loro telefonini, il computer dell’Arcivescovado ed i 475 fascicoli raccolti dalla Commissione interna sui […]

blog   |   Tags: , , ,

1) “La polizia è scesa nell’umida cripta della cattedrale di San Rombouts armata di martelli pneumatici e piccole sonde fotografiche. Voleva scoprire se dentro i sacri sepolcri di Mechelen (Malines) qualcuno avesse nascosto delle carte segrete sui misfatti dei preti pedofili, prove che dimostrassero il sospetto, ormai evidente da parte dei magistrati, che quassù la Chiesa abbia tentato di insabbiare dossier scottanti” [1]. Si tratta, forse, dell’inizio di un nuovo romanzo di Dan Brown? No, questo è ciò che realmente è accaduto in Belgio, Venerdì, 25 Giugno 2010, quando la Magistratura ha ordinato la perquisizione dello Arcivescovado di Mechelen-Bruxelles. Inoltre, i poliziotti hanno interrogato, per nove ore, tutti i Vescovi belgi presenti alla Conferenza Episcopale, hanno sequestrato i loro telefonini, il computer dell’Arcivescovado ed i 475 fascicoli raccolti dalla Commissione interna sui […]

blog   |   Tags: , , ,