Venerdì 13 Giugno 2008 L'obbligo di prescrizione medica per la contraccezione d'emergenza non ha fondamento scientifico: si tratta, piuttosto, di una imposizione di carattere burocratico, che ostacola le donne nell'esercizio dei loro diritti e che si deve a ragioni politiche di stampo integralista e clericale. Questo ostacolo, quindi, deve essere rimosso, non soltanto nella pratica delle strutture sanitarie, ma anche e soprattutto negli aspetti formali che lo legittimano: è questo l'obiettivo del servizio notturno d'emergenza lanciato venerdì 13 giugno alla conferenza stampa a Roma, nella sede del Partito Radicale, che coinvolgerà decine di medici disponibili a prestare un'opera di "Soccorso Civile" in favore delle donne e del loro diritto all'autodeterminazione.

articoli   |   Tags:

La quinta tappa de "I camminaPerugia", le camminate cittadine organizzate da Renzo Zuccherini in collaborazione con la Società Operaia di mutuo soccorso e con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia, sarà dedicata ai luoghi ove si svolsero gli avvenimenti tragici e indimenticabili del XX Giugno 1859: in tali luoghi le famiglie delle vittime usavano esporre dei labari a lutto, oggi conservati presso la sede della Società Operaia. I camminatori potranno, grazie alle ricerche di Lidia Mazzerioli, ricollocare idealmente tali labari, per giungere infine al Monumento ai caduti, dove Marcello Fruttini farà un breve quadro storico e dove ci incontreremo con l'iniziativa del Comitato Pietro Castellini. L'appuntamento è per venerdi 20 giugno, alle ore 18, accanto alla Fontana maggiore, nella Piazza Grande di Perugia. La partecipazione è libera (non occorre […]

articoli   |   Tags:

Tre notizie ci danno la misura dello slittamento anche simbolico dell'intero quadro politico/culturale del paese, al quale corrisponde un triste processo involutivo della società italiana. La prima notizia ha fatto il giro del mondo ed è il letterale prostrarsi davanti al papa di Silvio Berlusconi. Il capo del governo ha compiuto un gesto che né Alcide De Gasperi, né Amintore Fanfani, Aldo Moro o Giulio Andreotti avevano compiuto prima di lui in una dimostrazione di sudditanza anche plastica all'altra riva del Tevere.di Gennaro Carotenuto

articoli   |   Tags:

da Adista FREQUENTI L'ORA DI RELIGIONE? UN PUNTO IN PIÙ.RICORSO AL TAR CONTRO L'ULTIMO REGALO DEL MINISTRO FIORONI 34464. ROMA-ADISTA. Nelle scuole, la frequenza dell'ora di religione è facoltativa; eppure l'Insegnamento della Religione Cattolica (Irc) risulterà determinante per l'attribuzione del voto finale ai prossimi esami di Stato delle scuole superiori.

articoli   |   Tags:

Da La Stampa di Domenica 8 Giugno 2008 CITTA' DEL VATICANO Come spiegava Gioacchino Belli, la diocesi di Roma è quella del vicario di Cristo. Ma è anche quella del vicario del vicario. Ed anche quella dove preti e fedeli hanno come compagno di fatica soprattutto il vicario del vicario del vicario, cioè il vicegerente, il vescovo che a Roma regge la prima linea tra città e diocesi. Un ruolo cerniera che, in attesa dell'arrivo del cardinale Agostino Vallini, ancora prefetto del tribunale dove lavorava come «notaro» il Belli, la Segnatura Apostolica, veniva ripetutamente chiesto dalla base ecclesiale per monsignor Vincenzo Paglia, vescovo di Terni.

articoli   |   Tags:

Gian Enrico Rusconi su La Stampa del 7/6/2008 Non poteva Berlusconi risparmiarsi la frase che suona infelice in bocca ad uno statista: «Il mio governo non può che compiacere il pontefice e la Chiesa»? No. Non poteva. È il suo modo di essere schietto e popolare presso i suoi elettori. In questo caso non vuole lasciare dubbi sul fatto che il governo si atterrà zelantemente alle indicazioni della Chiesa in tutte le questioni sul tappeto, anche su quelle che dividono profondamente i cittadini italiani.

articoli   |   Tags:

…  e il comportamento dei politici Come più volte sostenuto, ciò che accade in provincia può essere utile a comprendere la realtà più vasta perché, come indicava Sciascia, può essere metafora e segno di fenomeni più complessi e generali. Se si vuol conoscere lo stato della politica nel nostro paese, basta, infatti, osservare ciò che sta accadendo nella nostra città.

articoli   |   Tags:

Civiltà laica al GayPride2008 Diverse settimane fa l'attuale ministro per le pari opportunità Mara Carfagna aveva definito le persone omosessuali "costituzionalmente sterili", quindi incapaci di costruire un nucleo familiare in quanto "per volersi bene il requisito fondamentale è poter procreare". Ad ascoltare frasi di un tale cattivo gusto vengono in mente vecchi (ma evidentemente non passati) slogan nazisti che etichettavano i gay come "sabotatori sociali" in quanto incapaci di riprodursi.

articoli   |   Tags: