Memorie storiche

Pubblicato da

Nel quotidiano "La Repubblica" di oggi (8 settembre 2010) ho letto 2 assurdità storiche, in qualche modo collegate fra loro. La prima: una pseudo esperta di islamismo afferma, a proposito della temuta lapidazione di Sakineh Mohammadi, che la pratica della lapidazione non era prevista dal Corano, essendo molto più recente, di origine medioevale. In realtà tale forma di condanna a morte è antichissima, in quanto la ritroviamo addirittura nel Pentateuco, ovvero nei primi libri dell'Antico Testamento, il testo sacro degli Ebrei accettato anche da Cristiani e Islamici. Quindi, se è vero che il Corano non parla di lapidare nessuno, come del resto anche il vangelo, è però l'antica legge mosaica che prescrive la lapidazione per un certo numero di comportamenti molto vari, che vanno dall'adulterio al lavorare di sabato, dall'omicidio alla bestemmia, […]

blog   |   Tags: , ,

LA MESSA FINIRA’

Pubblicato da

[Prima parte: LA MESSA STA FINENDO?] 1) “Ma questo non significa – avverte il professor Introvigne – che tra i primi vi siano dei praticanti “falsi” da contrapporre ai praticanti “veri”. Entrambe le cifre vanno lette entro un insieme più vasto, che comprende coloro che dichiarano una pratica religiosa almeno mensile, il 51,4 per cento, coloro che si dichiarano comunque cattolici, il 92,2 per cento, e coloro che si dichiarano più genericamente religiosi, il 96,7 per cento” [1]. Come si può constatare, un’introvignana raffinata interpretazione riesce a trasferire degli incontrovertibili dati numerici nell’empireo del gioco delle tre carte; d’altra parte, già Nietzsche aveva chiarito che: “Non esistono fatti, ma solo interpretazioni”. In verità, per l’analisi del Professor Introvigne sarebbe più appropriata la citazione di John Stuart Mill: “Se si fosse trovato che […]

blog   |   Tags: , ,

1) L’inizio è tale che, forse, non l’avrebbe scritto neppure un Cardinale: “L’Italia cattolica come «eccezione» nel panorama secolarizzato dell’Europa occidentale e come modello per le altre Chiese del continente è un punto di riferimento capitale degli ultimi due papi. … Uno dei dati che proverebbero la tenuta e la validità del cattolicesimo in Italia è la frequenza alla messa domenicale. Da più di trent’anni tutte le rilevazioni registrano livelli di frequenza alla messa molto alti rispetto ad altri paesi dell’Europa occidentale: circa il 30 per cento della popolazione dice di andarci tutte le domeniche, un altro 20 per cento da una a tre volte al mese e un altro 30 per cento a Natale, a Pasqua e nelle grandi festività. Basti pensare, per un confronto, che in Francia quelli che dicono […]

blog   |   Tags: , , , ,

Caino

Pubblicato da

Il 18 Giugno 2010 moriva a Tias, nelle isole Canarie, uno dei più letti e acclamati scrittori contemporanei, ovvero Josè Saramago, premio Nobel per la letteratura nel 1998. Dopo la sua morte la stampa cattolica ha dato sfogo a tutto il suo rancore verso uno degli atei più illustri e famosi, con articoli ed editoriali che della presunta pietà cristiana non avevano traccia alcuna. Ovviamente tanto astio era dovuto al successo ottenuto da uno dei suoi libri più belli, "Il vangelo secondo Gesù Cristo", che rendeva un grande omaggio alla figura umana di uno dei personaggi storici più noti di tutti i tempi ma al contempo ridicolizzava i progetti divini creati attorno a lui. Come se non bastasse lo scrittore lusitano era tornato a calcare la mano sul tema religioso con il suo […]

blog   |   Tags: ,

La Radice del Male

Pubblicato da

Il richiamo del presidente della Cei, Angelo Bagnasco, alla «dimensione etica della vita personale e sociale» e la sua denuncia «del sottosviluppo morale alla radice di tanti mali e di tante povertà», ha richiamato l'attenzione su un tema piuttosto trascurato, soprattutto dai politici, che più di chiunque altro dovrebbero domandarsi cosa sta succedendo in questo Paese che sembra diventato un mondo alla rovescia, dove la corruzione sembra travolgere tutto e tutti, a partire da chi dovrebbe prevenirla e combatterla. Nessuna formula politica, nessuna intesa partitica né nuove o vecchie alleanze potranno risolvere il problema di uno Stato in totale decadenza, se non si comprendono le cause dello sfacelo morale italiano. I problemi non saranno mai risolti finché ci si illude di trovare soluzioni basate su formule politiche vecchie o nuove. C'è un […]

blog   |   Tags: , ,

1) Apprendiamo da fonte non sospetta: “… Marcial Maciel Degollado, (d’ora in avanti: MMD; NdA) il messicano fondatore della Legione di Cristo e del Regnum Christi, è stato riconosciuto colpevole di molestie sessuali reiterate a danno di seminaristi anche minorenni. … lo scorso primo maggio … le accuse sono state fatte ufficialmente proprie anche dal Vaticano (evidentemente, MMD era diventato indifendibile; NdA) con un durissimo comunicato” [1]. MMD era nato il 10 Marzo 1920, a Cotija de la Paz, nota come “città delle tonache” per il gran numero di preti che ha sfornato nel corso del tempo.  Il 12 Giugno 1936, ebbe una rivelazione durante la Messa e, come Egli stesso afferma, discusse direttamente con Dio la formazione di un nuovo ordine religioso; con questo colloquio, il più era fatto, tanto è […]

blog   |   Tags: ,

OPUS DEI: DOSSIER

Pubblicato da

1) Per gli appassionati delle vicende dell’Opus Dei (d’ora in avanti: OD), questo libro non si segnala per lo svelamento di affascinanti novità, bensì per la molto utile sintesi della storia dell’organizzazione e delle sue caratteristiche. Il testo, infatti, come indica il sottotitolo, illustra le origini “divine”, i fanatismi, la segretezza, l’accumulazione di ingenti ricchezze, i sospetti, i documenti riservati, l’uso del cilicio e della frusta e, complessivamente, il potere dell’ ”Obra”, come la chiamano gli Spagnoli, nella Chiesa e fuori. 2) Le “divine” origini dell’OD sono “testimoniate” dal fondatore: Josemarìa Julìan Mariano Escrivà de Balaguer y Albàs(d’ora in avanti:JJMEdByA). Egli nacque il 9 Gennaio 1902 a Barbastro, in Aragona; fu ordinato sacerdote il 28 Marzo 1925, a Saragozza; il 2 Ottobre 1928, a Madrid, ebbe la rivelazione che Dio voleva l’istituzione […]

blog   |   Tags: , ,

FEDE 2 RAGIONE 0

Pubblicato da

PARTITA DI… RITORNO IN CARCERE DI CAMPANELLA 1) Tommaso Campanella nacque a Stilo, in provincia di Reggio Calabria, nel 1568, in una famiglia poverissima; a quindici anni entrò nell’Ordine domenicano, che, nel 1588, lo mandò a completare gli studi a Cosenza, ove conobbe il pensiero di Telesio (1509-1588), che aveva elaborato una teoria della conoscenza ed un’etica fondate su principi naturali. Divenne, così, sospetto ai suoi superiori e fu costretto a scappare a Napoli, ove studiò magia naturale ed occultismo con Giambattista Della Porta (1535-1615). Nel 1591, fu sottoposto al primo dei processi, questa volta per eresia e pratiche magiche, che scandirono la sua molto avventurosa esistenza. Uscito dal carcere dopo alcuni mesi, contravvenne all’ordine impartitogli di tornare immediatamente nei conventi  della sua provincia e fuggì prima a Roma, poi a Firenze […]

blog   |   Tags: ,