A Ilaria Cucchi

Pubblicato da

A Ilaria Cucchi

É stata la droga. É stata la sua vista dissoluta. Era un tossico se l’è cercata. Sono gli effetti della marjuana, rende anoressici vedi com’era magro? La marjuana gli ha fatto i buchi nel cervello e si è lanciato contro le pareti, si è fatto del male da solo. Non vi drogate ragazzi sennò finite male. Ha aggredito i carabinieri mentre era ammanettato alla sedia, loro si sono solo difesi. Se ti trovano con la droga tutto quello che succede dopo è colpa tua. Si vede che era tuo fratello, anche tu ti fai le canne, fai schifo come lui. Sei un’egoista pensi solo al tuo protagonismo, non pensi a quanto fai soffrire i tuoi genitori. Non gli dai pace neanche ora che è morto. Accetta che era un tossico. Dimentica, tanto […]

articoli, attualità   |   Tags: ,

Liliana Segre, voi siete qui.

Questa la proposta del nostro presidente Alessandro Chiometti inviata a titolo personale agli amministratori della CIttà di Terni e ad alcuni giornali che l’hanno già ripresa. ————————- Cari amministratori e care amministratrici del Comune di Terni, nonostante abbiate ignorato le mie email precedenti, sono di nuovo a chiedervi se siete in grado di dichiararvi, nel rispetto della Costituzione Italiana, antifascisti e antirazzisti. La richiesta, ve lo ricordo non nasce per essere una provocazione gratuita nei vostri confronti ma da alcuni vostri atteggiamenti piuttosto discutibili sui temi dell’omofobia e delle manifestazioni in piazza. Ovviamente gli assessori di nomina recente non hanno ricevuto le mie precedenti email, ma penso che la questione sia chiara senza ulteriori spiegazioni. E’ evidente che per molti di voi la questione è di scarso interesse, tuttavia quello che sta […]

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,

A Valerio, Ancora.

Pubblicato da

A Valerio, Ancora.

Quando la morte mi chiamerà nessuno al mondo si accorgerà che un uomo è morto senza parlare senza sapere la verità che un uomo è morto senza pregare fuggendo il peso della pietà. Cari fratelli dell’altra sponda cantammo in coro giù sulla terra amammo in cento l’identica donna partimmo in mille per la stessa guerra questo ricordo non vi consoli quando si muore si muore soli. F. De Andrè – Il testamento Valerio Bruschini  19.2.1956 -4.11.2015

articoli, in evidenza   |   Tags:

Joker. L’autopsia di una società folle.

[voto 9.5/10]  [attenzione spoiler inevitabili]  Quando entri in sala a vedere un film che ha già vinto premi a ripetizione ed è lodato da quasi tutti i critici cinematografici del pianeta sai già che quasi sempre  avrai cocenti delusioni per le altissime aspettative. Ci è successo decine di volte e ci succederà ancora. Con il Joker no. Tutte le lodi che ha ricevuto sono meritate e, aggiungiamo, sono anche poche. Evitiamo un equivoco. Il Joker interpretato da Joaquin Phoenix diretto da Todd Phillips (finora noto più che altro per la serie di “Una notte da leoni”) è sì il Joker del Batman (o per lo meno lo diventerà) ma non è collegato al “DC extended universe”. È solo ispirato al fumetto di Bob Kane e qui viene reinterpretato completamente. L’intento riuscito di […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , , , ,

Terni e Narni Horror Fest 2019: Le streghe son tornate!

L’horror ha una funzione catartica nell’affrontare le proprie paure, l’abbiamo già detto ma è bene ripeterlo. Tuttavia questo genere ha di sicuro anche un’altra grande funzione e cioè quello di mostrare “l’altro lato della medaglia”. Infatti in molte storie che racconta mostra il punto di vista che non è mai considerato. Il punto di vista del “mostro”… l’assassino, il diverso, il pazzo, il folle o come nello stupendo “Suspiria” la strega per l’appunto. Inutile snocciolare qui una serie di rimandi letterari e cinematografici su una delle figure più colpite dall’inquisizione nei secoli scorsi, o addentrarsi in conte numeriche sui reali morti di questa. Ciò che ci interessa è che la strega è uno degli archetipi dell’horror e tanto ci basta per rendercela simpatica come i vampiri, i fantasmi, gli zombi e i […]

articoli, in evidenza   |   Tags: , , , , ,

FINE VITA: IL CASO DEL DJ FABO

[Riceviamo e volentieri pubblichiamo.] Ancora una volta la giustizia svolge una funzione sostitutiva per i cittadini che attendono risposte dalla politica. Si è delegata alla Consulta una decisione che colma un vuoto normativo che andava riempito dal Parlamento. Ciò non è accaduto semplicemente perché per i nostri politici esprimersi su tali temi fa correre il rischio di perdere il consenso. Allora come il solito si decide di non decidere. Personalmente concordo con il giudizio della Corte Costituzionale la quale ha stabilito testualmente che non è punibile chi “agevola l’esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di un paziente tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetto da una patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche e psicologiche che egli reputa intollerabili ma pienamente capace di prendere decisioni libere e […]

articoli, riflessioni   |   Tags: , , , ,

C'era una volta Hollywood... e un futuro passato

[voto: 7.7/10] [attenzione spoiler] Quentin Tarantino ormai è una leggenda vivente. Dopo Stanley Kubrick non ci ricordiamo altri registi il cui nome poteva trascinare folle di persone nella sala cinematografica a prescindere dagli attori, dal genere di film e dalle recensioni. È “solo” il suo nono film, non considerando ovviamente l’episodio di Four Rooms da lui diretto e considerando Kill Bill I e II come un unico film. Ecco, forse possiamo proprio mettere il doppio film girato con la sua musa più famosa, Uma Thurman, come uno spartiacque della sua carriera. Prima di allora era considerato un grandissimo regista di genere ma snobbato da chi va al cinema solo per “roba seria”, come si suol dire. Dopo Kill Bill invece il nome del regista è un richiamo sufficiente per far correre in […]

articoli, recensioni   |   Tags: , , , , , , , ,

Istruzioni vaticane

Pubblicato da

Istruzioni vaticane

A proposito del problema del fine vita, del suicidio assistito e della legalizzazione dell’eutanasia, il presidente della Cei, la sua eccellenza Monsignor Bassetti, ha sostenuto che vivere è un dovere e che nessuno può pretendere di voler morire con dignità per cui i medici sono obbligati a negare il sostegno a una morte dignitosa. Tale concetto è stato ieri ribadito solennemente dal papa che ha invitato, con fermezza, i parlamentari italiani a legiferare secondo gli insegnamenti della Santa Madre Chiesa, paladina dell’amore per la vita. Istruzioni vaticane Domanda al Santo padre il Camerlengo: “Che tutti i discendenti di San Pietro confondano la faccia col di dietro è cosa risaputa e ne convengo, ma se qualcuno, osando, ci rinfaccia i morti alle crociate, che diciamo?” “ Di centottanta gradi ci giriamo gridando al […]

articoli, blog   |   Tags: , ,