Ah quanti ricordi! Era il lontano 1988 quando lessi “Scheletri”, ovvero una raccolta di racconti del “Re”, al secolo Stephen King, indiscusso dominatore dell’allora piccola libreria della mia stanzetta. Il primo racconto di quella raccolta era proprio “La nebbia”, capolavoro di suspence che mescolava gli orrori in puro stile H.P. Lovecraft alle consuete analisi psicologiche dei personaggi di King, già allora diventate un classico (…dopo Shining del resto come poteva essere altimenti?). Il racconto metteva in luce come, anche di fronti ad indicibili “orrori” giunti da altre dimensioni (giganteschi ragni famelici, viscidi tentacoli appartenenti a non meglio descritti mostri, abnormi artropodi di cui non si riesce a cogliere neanche la fine) il vero pericolo per l’uomo giungeva sempre e comunque dalla sua stessa natura. In particolare, in quella situazione assurda, prendeva potere […]

blog   |   Tags: , , , , , ,