“Non esiste una risposta razionale al terremoto”... ma ben tre!

Lo sappiamo, i cattolici hanno avuto duemila anni di tempo ma i conti con la teodicea non riescono proprio a farli. O per lo meno non riescono a comunicare i risultati della loro teologia ai credenti perché sanno che perderebbero troppi fedeli. Allora perché semplicemente non evitano di parlarne? Sua Eminenza Mons. Piemontese, Vescovo di Terni, si addentra in un campo minato in occasione della messa del 2 Novembre e non ci fa una bella figura. Almeno a nostro modesto avviso. “Al terremoto non esiste una risposta razionale, solo contemplando e seguendo col cuore la vicenda terrena di Gesù e il suo epilogo di passione, morte e risurrezione, possiamo trovare una risposta di senso alle sciagure umane e ai nostri vissuti.” Così riportano più o meno all’unisono i giornali locali. Caro monsignore, […]

articoli, blog   |   Tags: , , , ,

Come se il terremoto non bastasse

      Nelle situazioni difficili si vede il meglio del nostro paese. Questo mantra, ripetuto ogni dove, non riesce a nascondere una realtà oggettiva: in queste situazioni si vede anche il peggio. Puntualmente con il terremoto arrivano i “giornalisti” che devono piantare la telecamera in faccia alla persona estratta dalle macerie chiedendogli cosa si prova ad aver perso casa, moglie, figli e gatto. Poi non può mancare Bruno Vespa che, rammaricato del fatto di non poter atterrare con il suo elicottero al centro dell’epicentro, con un ministro in diretta magnifica i tanti posti di lavoro che ci saranno grazie al sisma. E presto arriveranno i soliti ciarlatani che millanteranno di poter prevedere i terremoti grazie alla kriptonite, alle perturbazioni dell’etere, alle reazioni piezonucleari, etc. Ma questo non basta. Grazie all’immancabile social […]

articoli, attualità   |   Tags: , , , ,