1) Questa domanda sorge spontanea dal raffronto delle 3 versioni [1] dell'ormai celebre, sia pure al modo di Erostrato [2], Discorso, tenuto dal Pontefice all'Università di Regensburg/Ratisbona, il 12 Settembre 2006.L'improbabile lettore di questo articolo ricorderà che, dopo la bufera scatenata dalla Lezione magistrale del Papa, la Santa Sede tutta, dando prova di un ammirevole sprezzo del ridicolo, si era precipitata a dichiarare che quel Discorso [3] era da intendersi come provvisorio e che era necessario attenderne la versione definitiva, corredata da note, per poter formulare meditati giudizi. File in formato pdf

articoli   |   Tags:

Avendo accolto l'accorato invito, che, da più parti, è stato rivolto a tutti gli uomini di buona volontà, a leggere per intero il discorso [3] tenuto da Benedetto XVI, all'Università di Ratisbona, Martedì, 12 Settembre 2006, pensiamo di fare cosa buona e giusta esponendo il nostro punto di vista. File in formato pdfAGGIORNAMENTI: * Il Papa si annota:versione della lezione di Ratisbona con le note ad hoc* Sandro MagisterLe differenze nel testo del PapaDue contributi al tema su www.chiesa

articoli   |   Tags:

1) Con questo titolo, La Stampa [1] dedica un lungo e meritorio articolo alla conclusione a cui giungono le recenti ricerche di Paul Matagne e Robert Turcan, storici all'Istituto d'Arte e Archeologia della Sorbona e presso l'Accademia delle Iscrizioni e Belle Lettere.I due studiosi [2] dimostrano che l'Editto di Milano con il quale l'Imperatore Costantino, nel 313 d.C., avrebbe riconosciuto la liceità del Cristianesimo e concesso la libertà di culto ai Cristiani, non è mai esistito, tranne che nelle storie [3] di autori cristiani, quali Lattanzio ed Eusebio, e, conseguentemente, nelle opere di tutti gli studiosi che a loro si sono rifatti, nonché, aggiungiamo noi, in quasi tutti i manuali di Storia che, decennio dopo decennio, hanno pedissequamente trascritto questa storiella. 

articoli   |   Tags:

1) Fino ad oggi, non avevamo mai commentato gli imprescindibili articoli di Magdi Allam, perché, essendo esilaranti, ci regalavano quella dose di buon umore necessaria, per inoltrarsi nelle altre pagine del giornale, traboccanti di disastri economici e politici, senza soccombere alla negatività, che sempre più permea le umane vicende.L'articolo odierno [1] ci ha, però, indotto non solo in tentazione, ma anche a fare un'eccezione, sia alla regola di cui sopra, sia a quella che proibisce di sparare sulla Croce Rossa. File in formato pdf

articoli   |   Tags:

<<ANTICHE STORIE A/TRAVERSO QUALCHE CANZONE E QUALCHE AUREO POSTULATO>> 1) << Nessuno mi può giudicare…>>2) "Parole, parole, parole, soltanto parole…".3) "E TU CHIAMALE, SE VUOI, EMOZIONI…"4) "CIÒ CHE CONTA SONO LE PAROLE, IL RESTO SONO CHIACCHIERE".5) "LA VERITÀ TI FA MALE, LO SO…".6) "NOI SCENDIAMO E NON SCENDIAMO NELLO STESSO FIUME, NOI STESSI SIAMO E NON SIAMO". File in formato pdf

articoli   |   Tags:

1) Giovedì, 18 Maggio 2006, Benedetto XVI ha pronunciato un discorso ai Vescovi italiani, riuniti nell'aula del Sinodo in Vaticano, per la 56a Assemblea generale della Conferenza episcopale italiana.Ipotizziamo che il Pontefice volesse illuminare d'immenso, o quasi, non solo i presenti, ma tutti, poiché Egli intende:"…invitare al banchetto che Dio ha preparato anche coloro che finora non lo hanno conosciuto, o forse hanno preferito ignorarlo". [1] 

articoli   |   Tags:

Ed è subito Pera

Pubblicato da

[all'appello di Pera, un parroco ha risposto con un "Contro appello"] 1) Ancora una volta, siamo costretti ad occuparci, oltre che a preoccuparci, delle prese di posizione del Professor Marcello Pera… File in formato pdf

articoli   |   Tags:

Sull’Opus Dei

Pubblicato da

«OPUS DEI = SENZA PUDORE?»1) L'enciclica di Benedetto XVI : "Deus caritas est" meriterà senz'altro un'analisi approfondita ed un meditato giudizio, ma, nel frattempo, non ci sembra né inutile, né ozioso esprimere un parere sul commento che ne ha fatto Javier Echevarria, prelato dell'Opus Dei, su: « La Stampa » del 26 Gennaio 2006. 

articoli   |   Tags: