Cosa non si dice sui DICO

Il martellante  repertorio di interventi da parte delle più alte autorità della chiesa cattolica nei confronti della politica italiana – a cominciare dalla legislazione sui DICO e ora anche sul Testamento Biologico – mostra in forme sempre più plateali e ossessive che il Vaticano è ormai una tradizione religiosa pienamente secolarizzata che lotta per la propria sopravvivenza temporale, e quindi sfrutta senza scrupoli tutte le compromissioni vantaggiose  con i poteri profani: economico, mediatico, politico, militare e persino scientifico. Più  esso recita il ruolo collaudato di autorevole centro di orientamento pastorale – e intanto intima i suoi non possumus ai deputati e ai senatori  del parlamento italiano, opportunisticamente succubi delle alleanze con la chiesa cattolica -  più mostra la propria  arroganza e la miseria del proprio  messaggio religioso.

File in formato pdf

Lascia un commento

Gentilmente scrivi le lettere di questa immagine captcha nella casella di input

Prego, metti le lettere dal quadro

Il sito di Civiltà Laica è stato creato da Katapulta Design Katapulta Design

Copyright 2010-2012 - Civiltà Laica - I documenti presenti sono pubblicati sotto una Licenza Creative CommonsCreative Commons Selezionata
Le immagini pubblicate su Civiltà Laica sono reperite in rete e ritenute di libera circolazione in quanto prive di dicitura indicante l'autore o la riproduzione riservata.
Tuttavia, qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore basta segnalarlo a info AT civiltalaica.it e verranno immediatamente rimosse.
C.F. 91044120557
Questo sito/blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato in base a tempistiche casuali ed imprevedibili. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001.