ARRIVA PUNTUALE LA POLEMICA DI NATALE

Pubblicato da


Non siete Stato voi che brucereste come streghe gli immigrati salvo venerare quello nella grotta.”

(Caparezza- “Non siete Stato voi”)

Farmacie comunali sull’orlo del fallimento? Assenza di politiche contro il bullismo nelle scuole? Comune indebitato per generazioni?
Ci si poteva almeno augurare che, chi ha fatto una campagna elettorale anticristiana contro gli immigrati ignorando anche le parole del pontefice, avesse il buon gusto di non tirare in ballo “l’immigrato nella grotta” da difendere sotto Natale.

Macché neanche questo ci viene risparmiato. E così ecco la prode assessora Alessandrini che dopo aver regalato (probabilmente per Natale) lo spray urticante al peperoncino per le sue colleghe (indubbiamente un gesto molto cristiano, lo diceva anche Gesù nel vangelo no? A chi ti da uno schiaffo, porgi lo spruzzo del tuo spray al peperoncino…) ecco il crociato Sindaco Latini che si professava erede del liberale Ciaurro, mostrare tutto il suo volto reazionario.

“Dobbiamo difendere le nostre tradizioni”. Quali? Non certo la Costituzione che per questi signori non è mai gradita se non quando gli fa comodo.

Ma comunque cari amministratori crociati, andateci a vedere la recita di Natale “cristiana”. E portatevi pure la fascia tricolore visto che tanto ormai siete in campagna elettorale permanente.

Magari però questa volta fate anche uno sforzo ulteriore… cercate di capirci qualcosa della religione che professate.

Alessandro Chiometti

(disegno di Martina Lattanzi) 

18 novembre 2018   |   articoli, in evidenza   |